Postcrossing: il fascino delle cartoline nonostante (e grazie a) internet

cartoline

di Monica Palermi

 

In un’epoca in cui tutto è velocità e internet governa ogni nostra azione, accanto all’uso dei social e delle e-mail, resiste, nonostante tutto, il fascino di spedire e ricevere le cartoline illustrate. Un gesto che fino a qualche decennio fa era una consuetudine oggi diventa una passione, condivisa da migliaia di persone in tutto il mondo, che ancora amano la ritualità dell’invio e dell’attesa paziente, che li spinge a sbirciare nella cassetta della posta.

A chi non piace, tornando a casa da una giornata di duro lavoro, trovare una cartolina nella buca delle lettere, solitamente piena di bollette e pubblicità indesiderata? Proprio per mantenere viva questa piacevole tradizione nasce “Postcrossing“, una piattaforma online creata nel 2005 dall’inventiva del portoghese Paulo Magalhães, studente in informatica, che vuole trasporre il principio del book-crossing al mondo delle cartoline.

Da passione vintage e di nicchia, grazie a “Postcrossing”, 760mila utenti di 213 Paesi hanno spedito più di 50 milioni di cartoline, che hanno percorso in totale una distanza pari a 6 milioni di giri intorno al mondo. I postcrosser italiani sono 4500, in lenta ma costante crescita, a dispetto di tariffe postali tra le più alte d’Europa.

Il principio di Postcrossing è semplice: si scrive una cartolina a un utente estratto a caso, la si spedisce e si aspetta pazientemente; quando il destinatario la registra sul sito tramite il codice che vi trova scritto sopra, il mittente originario riceverà a sua volta una cartolina, e così via all’infinito. Oltre a questa via “ufficiale”, molti scambi avvengono tramite il forum di Postcrossing e un numero sempre crescente di pagine Facebook, profili Instagram e altri canali.

Ogni mese si tengono incontri fra postcrosser: la piattaforma è, quindi, anche un’opportunità per gli utenti di incontrarsi personalmente e costruire legami, di dare una dimensione più umana al rapporto social e portare il proprio hobby fuori dalle mura domestiche.

Per chi volesse unirsi alla community dei Postcrosser il link è il seguente: https://www.postcrossing.com/

Post correlati

2 Thoughts to “Postcrossing: il fascino delle cartoline nonostante (e grazie a) internet”

  1. Grazie per aver dato spazio a Postcrossing sul vostro sito! Chissà che qualche lettore non decida di iscriversi!

    1. umbriaecultura

      Ne siamo certi, l’iniziativa è davvero carina!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi