Puliamo il Mondo in Valnerina: si torna alle sponde del fiume Nera

puliamo il mondo

Appuntamento con “Puliamo il mondo in Valnerina” per domenica 26 settembre alle ore 9:00 a Borgo Cerreto, nei pressi dell’Infopoint e a Sant’Anatolia di Narco nel parcheggio all’ingresso del paese per poi, armati di ramazze e sacchi, ripulire dai rifiuti abbandonati le sponde del Fiume Nera e le piazzole di soste lungo la strada statale Valnerina.

“Sono ormai decine di anni – commentano i volontari di Legambiente Umbria Gestione Ecosistemi Acquatici – che dedichiamo alla cura degli spazi comuni e degli ecosistemi fluviali della Valnerina. Anche quest’anno l’appuntamento di Puliamo il Mondo intende coinvolgere i fruitori del fiume, sia pescatori, sia escursionisti e le comunità locali ad impegnarsi per la salvaguardia del territorio”.

Il problema dei rifiuti abbandonati non risparmia neanche le sponde del fiume Nera, i boschi e gli ambienti naturali della Valnerina. Bottiglie di plastica e tappi di bottiglia, residui di pic nic, lattine, carta, mascherine, sono i rifiuti che i volontari della vigilanza ittica e ambientale di Legambiente recuperano abitualmente nelle loro attività quotidiane. Ma non è difficile imbattersi anche in materiale edile, batterie, pneumatici abbandonati, scarti di macelleria, lungo le piazzole di sosta della strada statale e nelle scarpate più impervie della valle.

“I rifiuti abbandonati sono un problema ambientale ed un costo per la collettività – concludono i volontari di Legambiente Umbria Gestione Ecosistemi Acquatici – Occorre maggior senso civico e l’impegno di tutti i cittadini per contenere questo fenomeno. E non è più rinviabile una gestione dei rifiuti più efficiente, di cui sono deficitari tutti i Comuni della Valnerina oltre ad una intensificazione dei controlli contro gli inquinatori”.

Puliamo il Mondo sostiene Alleva la Speranza +. Puliamo il mondo quest’anno in Umbria sostiene anche la campagna di raccolta fondi Alleva La Speranza +, promossa da Legambiente e Enel, e rivolta alle imprese del Centro Italia colpite dal sisma. In questi giorni sono al centro della campagna di crowdfunding Marta Giampiccolo che insieme alla sua famiglia gestisce l’azienda agricola “Zafferano e dintorni” a Sant’Anatolia di Narco e Enrico Foglietti titolare dell’azienda agricola La Sibilla di San Pellegrino di Norcia. Domenica 26 è possibile pranzare, previa prenotazione, presso l’azienda agricola “Zafferano e dintorni” con un menù speciale dedicato ai volontari di Puliamo il Mondo.

Puliamo il Mondo. E’ l’edizione italiana di Clean up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo. Portata in Italia nel 1993 da Legambiente, che ne ha assunto il ruolo di comitato organizzatore, è presente su tutto il territorio nazionale grazie all’instancabile lavoro di oltre 1.000 gruppi di “volontari dell’ambiente”, che organizzano l’iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, aziende, comitati e amministrazioni cittadine. Per per tutte le altre iniziative di puliamo il mondo in Umbria clicca qui.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi