Seminario “Foligno Progettare Smart Cities, dall’agenda urbana alla città intelligente”

smart city

Progettare Smart Cities significa integrare i livelli di città: fisica, in trasformazione (secondo le indicazioni europee di efficienza energetica, mobilità elettrica, reti energetiche e agenda digitale) e virtuale. E tutto questo può iniziare anche attraverso la logica dei piccoli passi anche se molto concreti”.

Lo ha detto il prof. Paolo Verducci, direttore del master ‘Progettare Smart Cities’ dell’università di Perugia nel presentare il seminario “Foligno Progettare Smart Cities, dall’agenda urbana alla città intelligente” che si svolgerà venerdì 6 maggio a Palazzo Brunetti-Candiotti, a partire dalle 15,30. Verducci ha sottolineato che “Foligno, città di dimensioni medie, potrebbe diventare un laboratorio di riferimento di queste tematiche”.

Il consultore del sindaco per i programmi europei, Mario Margasini, direttore del centro studi “Città di Foligno”, ha ricordato che “sul tema di agenda urbana c’è stato un importante momento di confronto con un interessante dibattito, con una partecipazione di rilievo agli incontri, e una particolare qualità per le proposte ricevute. L’obiettivo di questo seminario è di dare vita ad esperienze concrete”.

Per l’assessore allo sviluppo economico, Giovanni Patriarchi, “Foligno, dopo il recupero strutturale della città, è impegnato a realizzare il passo successivo, quello dell’innovazione, e vuole diventare un punto di riferimento a livello regionale”.

Il programma del seminario prevede, dopo i saluti di Nando Mismetti, sindaco di Foligno, Antonio Bartolini, assessore regionale all’innovazione e all’agenda digitale, Franco Moriconi, rettore dell’Università degli studi di Perugia, la trattazione dei seguenti temi: “Rigenerazione urbana in ambito smart cities” con Paolo Verducci; “Efficienza energetica e mobilità sostenibile” con Enzo Calabrese, head of cities account management alla Siemens Spa; “Ict e servizi per la città intelligente”, con Giuseppe Tilia, agenda digitale Tim; “Ppp e fattibilità economica dei progetti per la smart city”, con Giampiero Bambagioni, European Real Estate Institute/Eunece-Onu. Interverrà anche lo stesso Margasini, affrontando la tematica relativa all’Agenda Urbana 2015/2020. Seguirà una tavola rotonda, coordinata dall’assessore allo sviluppo economico, Giovanni Patriarchi. Vi parteciperanno, oltre ai relatori delle singole tematiche, anche Lucio Caporizzi (direttore della programmazione, innovazione e competitività dell’Umbria, Franco Marini (Presidente Inu Umbria), Alfiero Moretti (dirigente Regione Umbria).

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi