Sir Safety Conad Perugia: quando il gioco si fa duro… iniziano i playoff

sir safety conad perugia

Nella pallavolo non si fa in tempo ad assicurarsi il primo posto nella Regular Season che si ricomincia con i playoff scudetto. Insomma, il tricolore cucito sul petto te lo devi sudare.

La Sir Safety Conad Perugia ieri ha battuto una agguerrita Globo Banca Popolare del Frusinate Sora per 3 a 0 e, in anticipo di una giornata, porta a casa il primato nella classifica scudetto. Con il primo posto arriva però la possibilità di giocare in casa i quarti di finale dei playoff (e serie successive) e il pass per Champions League 2019-2020 (Perugia, con la vittoria in Coppa Italia, ha già acquisito il diritto di partecipare alla Coppa Cev).

A proposito di quest’ultima manifestazione mercoledì 20 marzo, in casa, si gioca contro il tenace Chaumont: sarà una partita dentro o fuori quindi Lorenzo Bernardi suona la carica spiegando: “Chaumont è come la partita di oggi con Sora, non va sottovalutata perché altrimenti si rischia di uscire dalla competizione. Dobbiamo evitare il rendimento a corrente alternata e partire subito con il piede giusto”.

Nota di colore: Modena, perdendo con Trento, divide attualmente il quarto posto in classifica con Milano che, domenica 24 marzo, si giocherà l’ultima partita con Perugia. Ancora una volta i canarini sono nelle nostre mani in questa stagione difficile per Velasco & Co., lontani sono i tempi in cui Perugia soffriva la sudditanza con Modena, ora la squadra di Sirci è quella da battere, Leon e Atanasijevic sono i giocatori dello spettacolo, rispetto per la cresta “ammosciata” di Zaytzev e orgoglio per una squadra, la Sir Safety Conad Perugia, capace di entusiasmare un’intera città.

Donatella Binaglia

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi