Maurizio Battista apre l’edizione 2020 del festival Suoni Dal Legno

suoni dal legno

Anche quest’anno torna a Todi il Festival “Suoni dal Legno” giunto alla sua XIII° edizione. Un Festival diventato ormai un appuntamento fisso dell’estate tuderte. Dal 25 Luglio al 1 Agosto, in un formato smart e in linea con la normativa anti-covid, si alterneranno spettacoli comici, musica d’autore e musica classica nelle più belle locations della città di Jacopone.

La direzione artistica di Suoni dal Legno è a cura del M° Emiliano Leonardi.

Si parte il 25 Luglio nella meravigliosa cornice di  di piazza del popolo di Todi con un apprezzatissimo mattatore della risata: Maurizio Battista. L’artista proporrà uno spettacolo intorno ad una tematica di stringente attualità: la pandemia. Attraverso un chiave di lettura ironica e sagace, questo nuovo spettacolo di Maurizio Battista rappresenta un ritorno alle scene e alla vita, in cui l’artista e il suo pubblico si riappropriano degli spazi live per una serata divertente in massima sicurezza. Grazie alla sua proverbiale ironia affronterà i temi che hanno cambiato il mondo e le vite di tutti, per farne oggetto di riflessione, ma sottolineando gli aspetti grotteschi e contraddittori che, pur nel disagio, hanno costituito motivo di ilarità.
Lo spettacolo sarà incorniciato da una imponente struttura di led, su cui gireranno contributi video significativi della particolare situazione corrente.

Al Chiostro delle Lucrezie, il successivo 30 luglio, ad ingresso gratuito con prenotazione, verrà proposto un raffinato concerto a metà tra pop e musica classica: Roberto Fabbri accompagnato dalle sue figlie. Roberto Fabbri, chitarrista classico italiano di fama internazionale, già artista Sony, compositore e concertista, docente di conservatorio, attivo nei più importanti teatri mondiali, inaugura un nuovo progetto basato sulla famiglia.

Un concerto crossover dove i suoni puliti della sua chitarra si fondono quelli del violino della figlia Valeria che vanta un diploma di violino al Conservatorio Santa Cecilia di Roma per accompagnare la voce calda dell’altra figlia Francesca Romana, cantante anch’essa con un diploma di canto lirico in Conservatorio.

Un viaggio che attraverso gli inediti arrangiamenti del trio di famose canzoni italiane da Malafemmena a Caruso, all’immancabile tributo a Morricone, da La Vita e’ Bella di Piovani, fino ad arrivare a brani pop internazionali.

Il giorno seguente, 31 lulio, sempre ad ingresso gratuito con prenotazione, di nuovo in Piazza del Popolo, spazio alla musica d’autore: Hotel Supramonte – Omaggio a Fabrizio De Andrè con la presenza di Michele Ascolese.

Hotel Supramonte è il percorso scelto da una band di eccezione, con il talento di Michele Ascolese, per continuare nel viaggio di visitazione e “rivisitazione“ dell’opera del Faber.

“Michele Ascolese (chitarrista con De Andrè dal disco “Le Nuvole” in poi), è ospite d’onore di questo emozionante spettacolo.

La voglia è di fare un omaggio al grande Faber ed alle sue melodie cantandole con gli strumenti ed una chitarra; chitarra che Fabrizio amava e che suonava molto bene fin dagli inizi della sua carriera artistica. In particolare De Andrè amava la musica latino-americana che è sempre presente in varie forme nelle sue canzoni.

Un tributo al “Suonatore Faber” reso da un altro suonatore appassionato e da una band straordinaria che farà ripercorrere tutti i successi dell’artista genovese in un’ambientazione suggestiva e sonorità uniche che contraddistinguono il mondo Faber.

A far da cornice di queste 3 serate il Festival Suoni dal Legno dedicherà alla musica classica uno spazio speciale che ospiterà alcuni fra i migliori maestri e didatti italiani.

I concerti di musica classica partiranno lunedi 27 Luglio con le musiche napoletane, riarrangiate per chitarra sola, del M. Ciro Carbone. Il 28 luglio spazio alla storia della chitarra con un concerto del M. Francesco Taranto che si esibirà suonando strumenti originali di inizio ‘800. Il 29 luglio è la volta di un doppio evento: la presentazione del libro “La signora dalle camelie” – l’Opera al Cinema alla presenza dell’autore Marco Jacoviello che dialogherà con il Prof. Manfredo Retti; a seguirà il concerto del TenStrings duo formato da Alessandro Zucchetti e Mauro Businelli (chitarra e violoncello) che passerà in rassegna alcune tra le più belle pagine dell’Opera trascritte per questi strumenti. Il primo agosto concerto finale con il duo Battistelli-Guerrini (clarinetto e chitarra) specializzato nel repertorio per questa particolare formazione.

Tutti i concerti di musica classica, ad ingresso gratuito con prenotazione, saranno alle ore 21 presso il Chiostro delle Lucrezie.

Sarà possibile effettuare prenotazioni da sabato 18 luglio presso il botteghino del Teatro comunale.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi