A Todi una conferenza per celebrare il Tempio della Consolazione

studenti ciceroni wiki loves consolazione terrazze della consolazione festa della consolazione spighe verdi festival di musica sacra

Il celebre Tempio della Consolazione di Todi, uno dei più importanti esempi di architettura rinascimentale italiana a pianta centrale, sarà al centro di una serie di appuntamenti che prenderanno il via il prossimo Sabato 7 settembre 2019 alle ore 18presso la Torre Caetani di Todi. Gli eventi sono organizzati dalla Tower Gallery di Diego Costantini con l’Accademia Nazionale di San Luca, e la collaborazione dell’E.T.A.B. Ente Tuderte di Assistenza e Beneficenza.

“Gli organismi cupolati a pianta centrale del Rinascimento” è il titolo del primo appuntamento in programma Sabato 7 settembre 2019 alle ore 18presso la Torre Caetani di Todi, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana. Interverranno alla conferenza esperti in campo internazionale di organismi cupolati quali il Segretario Generale dell’Accademia Prof. Francesco Moschini, il Prof. Paolo Berardi Direttore dell’Accademia della Belle Arti di Perugia ed i noti accademici di San Luca Professori Claudio Strinati, Paola Zampa e Federico Bellini.

Il tempio, appena fuori dalle mura perimetrali della città, costituisce uno degli edifici simbolo dell’architettura rinascimentale. La sua costruzione, iniziata nel 1508, si conclude solo un secolo più tardi nel 1607 e la sua architettura si contrappone a quella del centro storico di Todi, di carattere medievale.

La paternità del progetto architettonico non è sicura. Fin dal cinquecento è stata attribuita a Donato Bramante, ma non vi sono documenti che possano comprovare tale attribuzione. E’ certo che il Bramante non presenziò mai ai lavori, mentre sono certi i nomi dei maestri (quasi tutti rappresentanti della sua scuola) che si sono succeduti nelle varie fasi della costruzione. All’inizio, e fino al 1512, i lavori furono diretti da Cola da Caprarola, successivamente subentrarono Baldassarre Peruzzi (fino al 1518), il Vignola (fino al 1565) e infine Ippolito Scalza. Anche altri architetti hanno dato il loro contributo alla costruzione tra cui Antonio da Sangallo il Giovane, Galeazzo Alessi e Michele Sanmicheli.

Le riprese video del seminario-evento saranno diffuse sui media e trasmesse alle scuole italiane per finalità didattiche in coerenza con una delle finalità di ETAB legata alla formazione dei giovani.

La collaborazione con la prestigiosa accademia, finalizzata al progetto di realizzare un nuovo prestigioso volume sul Tempio della Consolazione, è uno dei tanti fronti con cui quotidianamente l’Amministrazione di ETAB porta avanti la valorizzazione del Tempio quale principale attrattore turistico tuderte, vanto e volano per la nostra economia territoriale regionale e nazionale.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi