Da Zio Cencio: nuovo appuntamento con “Arte in Osteria”

arte in osteria

Proseguono gli appuntamenti con “Arte in Osteria”, la serie di eventi curati dallo Studio Bibliografico Trippini presso l’Osteria di Zio Cencio a Civitella del Lago. Questa volta è la pittura al centro delle iniziative per il mese di agosto.

Azzeccato il “matrimonio” tra buon cibo e arte, fulcro delle proposte dell’Osteria da Zio Cencio a Civitella del Lago, grazie alla collaborazione con lo Studio Bibliografico Trippini che cura gli eventi culturali ospitati nell’atmosfera conviviale autentica, condita con buon cibo, affacciata sui panorami mozzafiato che offrono la Valle del Tevere ed il Lago di Corbara.

Dopo la Bibliosteria e la mostra di antiche carte dedicata all’Italia repubblicana è ora la volta della pittura; saranno ospitate infatti, all’interno dell’Osteria le opere, rispettivamente di Stefano Veschini, Valentino Carboni e Dalida Borri.

Si parte con Stefano Veschini, le cui opere saranno esposte da oggi, 29 luglio, a sabato 8 agosto prossimo. Stefano Veschini nasce nel 1956 a Terni. Figlio di carrozziere, cresce nell’officina del padre dove, tra chiavi inglesi, operai, candele, olio e carrelli elevatori, a soli 8 anni inizia a giocare con i barattoli di colori da carrozziere. Lo stile gestuale che dà origine ai suoi lavori è solo l’ultimo atto di un processo mentale che parte dalla ricerca dei colori, e passa per la capacità di costruire armonia e dialogo tra tinte che in altre mani difficilmente verrebbero messi l’uno accanto o sopra l’altro.

Sarà poi la volta di Valentino Carboni, le cui opere saranno esposte dal 9 al 18 agosto. Le sue opere sono contraddistinte dall’utilizzo del colore e dall’impiego di oggetti, per lo più elementi di scarto quotidiano, che assumono nuove valenze e nuova vita grazie al gesto dell’artista.

Chiuderanno la serie di mostre temporanee le opere di Dalida Borri, visibili da giovedì 19 agosto a domenica 29 agosto. Dalida Borri nasce a San Severino Marche ma vive e lavora a Terni. Dipinge dal 1980, raffinando negli anni la sua tecnica e la sua ricerca interiore, estrapolando impressioni e stati d’animo, in un lavoro poliedrico, multiforme e vario.

Queste le proposte gastronomico-culturali del mese di agosto dell’Osteria da Zio Cencio, che dà appuntamento ai prossimi, imperdibili, eventi in calendario.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi