Salvataggio a lieto fine per un giovane capriolo sulla Sp 246

capriolo

Una storia a lieto fine che ha come protagonista un giovane capriolo ferito, trovato sul bordo della strada provinciale 246, in località Piccione.

A raccontarla è Lanfranco Ghiani del servizio progettazione viaria della Provincia di Perugia che, a seguito della segnalazione della consigliera provinciale Erika Borghesi, è intervenuto domenica 25 settembre per prestare soccorso all’animale sofferente e immobile sul ciglio della carreggiata. Il capriolo, probabilmente investito da un mezzo di trasporto, con il supporto di Wild Umbria è stato subito portato al pronto soccorso dell’ospedale veterinario dell’Università di Perugia, per ricevere le cure necessarie.

Il gesto di sensibilità della Borghesi, che mentre correva sul tratto di strada si è accorta della bestiola ferita e subito ha avvertito le autorità competenti in materia di fauna selvatica, ha permesso di salvare la vita dell’animale.

Cresce così a 51 il numero di daini e caprioli salvati dall’inizio dell’anno in Umbria, merito anche del progetto “Life”, volto alla gestione delle collisioni veicolari con la fauna selvatica, dove la Provincia di Perugia riveste un ruolo importante. Una volta guarito il capriolo sarà rimesso in libertà nel suo habitat naturale.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi