Spot: un robot al servizio del Parco Archeologico di Pompei

spot

Nuove soluzioni tecnologiche al servizio dell’archeologia si sperimentano a Pompei. Una delle ultime prove di monitoraggio delle strutture archeologiche è stata eseguita di recente con Spot, un robot quadrupede che è in grado di ispezionare luoghi, anche di piccole dimensioni, in tutta sicurezza, acquisendo e registrando dati utili allo studio e alla progettazione di interventi. L’obiettivo dell’utilizzo di soluzioni tecnologiche innovative…

Read More

Iniziato il restauro del villaggio protostorico della piroga di Longola

piroga di longola

Sono partite l’8 marzo le attività di restauro della piroga di Longola, villaggio protostorico perifluviale nel comune di Poggiomarino, nell’ambito di un accordo tra il Parco Archeologico di Pompei, il Centro MUSA (Musei delle Scienze Agrarie) e il Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, finalizzato al progetto di valorizzazione e conservazione dei reperti lignei e della piroga provenienti dal sito di Longola.…

Read More

Museo Etrusco Rasna: il racconto di un’importante scoperta

museo etrusco rasna

Si svolgerà a Perugia, presso il Museo Etrusco Rasna, il racconto del viaggio che ha permesso la scoperta dell’antico insediamento etrusco rinvenuto sotto la Cattedrale di San Lorenzo. Il 30 gennaio 2022, alle ore 17:00 – presso la sala convegni del Museo Etrusco Rasna di Perugia, ospitato nel complesso della Fondazione “Istituto di Formazione Culturale Sant’Anna” – l’Ing. Luciano Vagni…

Read More

Il Cavallo di Maiuri oggetto di un importante restauro

cavallo di maiuri

Lo scheletro di un cavallo (Cavallo di Maiuri) rinvenuto nel 1938 in un ambiente della antica città di Pompei è oggetto di un progetto di restauro e valorizzazione a cura del Parco archeologico di Pompei, finalizzato al recupero e alla tutela del reperto. Una volta restaurato e consolidato grazie al rilievo laser scanner dello scheletro, sarà realizzato un modello in 3d…

Read More

Rinvenuta iscrizione nascosta in un elmo etrusco nel Museo di Villa Giulia

elmo etrusco

Un’iscrizione etrusca nascosta per circa 2400 anni all’interno dell’elmo della tomba 55 della necropoli dell’Osteria di Vulci (reperto custodito nelle collezioni del Museo di Villa Giulia) offre nuovi dati per la ricostruzione dell’arte della guerra nel mondo etrusco-italico della metà del IV sec. a.C. I risultati dello studio scientifico dell’iscrizione e una sua prima proposta interpretativa sul prossimo numero della rivista Archeologia…

Read More

Pompei: la Casa di Arianna in modellazione tridimensionale

casa di arianna

Al via nuove attività di ricerca sperimentali che vedono il Parco archeologico di Pompei, ancora una volta, campo privilegiato di applicazione delle nuove tecnologie di rappresentazione e monitoraggio delle strutture archeologiche. Giovedì 18 novembre sono iniziate le prime attività di rilievo con laser scanner della Casa di Arianna, i cui dati confluiranno in una piattaforma HBIM, che per la prima…

Read More

In Umbria due mostre per “toccare con mano” i Longobardi

longobardi in italia

“Dall’attuale Scandinavia, dopo un lungo percorso migratorio, nel 568 i Longobardi arrivarono in Italia. Nel corso di questo lungo viaggio il popolo longobardo ebbe modo di assimilare altre popolazioni, condividerne cultura, tradizioni e costumi; dando vita ad una nuova compagine etnico-culturale. Al loro arrivo in Italia, entrati in contatto diretto con l’eredità culturale romana, i Longobardi strutturarono una cultura ancora nuova, riuscendo a coniugare…

Read More

Il reatino Federico Giletti nel team di archeologi di Pompei

federico giletti

E’ di ieri l’annuncio del ritrovamento della stanza degli schiavi all’interno dell’area di scavo della villa Civita Giuliana, tra gli archeologi autori dell’eccezionale ritrovamento anche il reatino Federico Giletti. Forse è noto a tutti che negli ultimi anni la nuova campagna di scavi voluta dall’attuale direttore generale dei musei italiani, Massimo Osanna, già direttore del parco archeologico di Pompei, ha…

Read More

La stanza degli schiavi: nuova sensazionale scoperta a Pompei

la stanza degli schiavi

Trovata la stanza degli schiavi, nuova luce sulla vita quotidiana dei romani Nuova scoperta a Pompei. Dagli scavi della villa di Civita Giuliana emerge un nuovo ambiente in eccezionale stato di conservazione: la stanza degli schiavi. Lo scavo offre uno sguardo straordinario su una parte del mondo antico che normalmente rimane all’oscuro, dalla quale affiora uno spaccato rarissimo della realtà…

Read More

Poggio Gramignano: gli scavi riprenderanno nel 2022

villa romana di poggio gramignano lugnano viaggio virtuale

Riprenderanno nel 2022 a Lugnano in Teverina gli scavi all’area archeologica di Poggio Gramignano e alla necropoli dei bambini. Lo annuncia l’amministrazione comunale riferendosi alle nuove campagne di indagine, dopo lo stop imposto dalla pandemia, delle equipe di archeologi statunitensi che eseguiranno anche altri lavori già previsti nell’area archeologica. Tra questi, sottolinea il vice sindaco di Lugnano in Teverina, Alessandro…

Read More

La Valle Incantata: giornata alla Villa Romana di Poggio Gramignano

la valle incantata poggio gramignano lugnano necropoli dei bambini

Una nuova giornata dedicata alla Villa Romana di Poggio Gramignano grazie al progetto La Valle Incantata – Museum Talk ( (finanziato per il secondo anno dalla L.R. 24/2003, di cui il Comune di Terni è capofila), che mette in rete alcune realtà museali della provincia di Terni, il cui tema, individuato come filo conduttore, coerentemente allo spirito del Progetto, è quello del “viaggio”.  Un…

Read More

Urna di Monte Abatone: ritorno in pompa magna dopo un delicato restauro

urna di monte abatone

Torna a splendere, dopo un delicato e complesso intervento di restauro realizzato dalla ditta DE.CO.RE.​ con il coordinamento del Servizio Restauro del Museo, uno dei reperti più emblematici delle collezioni del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia: l’urna di Monte Abatone raffigurante una donna etrusca vissuta oltre 2500 anni fa. È un’urna cineraria in terracotta risalente alla seconda metà del VI secolo a.C.,…

Read More

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi