Con “Anima Folk” si chiude in grande l’edizione 2019 di Campanili vivi

fior di cacio vallo di nera anima folk borghi più belli

Si chiude con un doppio appuntamento a ingresso gratuito con “Anima Folk”, sabato 7 dicembre alle ore 17 al Complesso San Bernardo di Vallo di Nera, e domenica 8 dicembre, sempre alle ore 17, al Convento San Francesco di Arrone, in occasione della “Festa della Madonna” – “Giornata mondiale dei Diritti Umani”, l’edizione 2019 di Campanili Vivi.

Promosso dal Comune di Vallo di Nera, finanziato dalla Regione Umbria con risorse del Mibact e realizzato in collaborazione con la Fondazione Perugia Musica Classica onlus, Campanili Vivi si è sviluppato attraverso una serie di incontri pensati per contribuire al rilancio di territori duramente colpiti dai terremoti del 2016 e 2017, valorizzandone le eccellenze culturali in un dialogo costante tra storia, tradizione e futuro. Protagonista dei due spettacoli di chiusura sarà il progetto “Anima Folk”, diretto da Fabio Maestri, l’incontro tra una grande opera da camera del ‘900 come le Folk Songs di Luciano Berio, ispirate dalla musica popolare di vari paesi del mondo, e un’opera nuova ed inedita del giovane compositore Enrico Bindocci che, sulla scia della lezione del grande Maestro, raccoglie e rinnova il vestito di varie melodie popolari dell’area del mediterraneo per sottolineare l’importanza delle tradizioni e degli incontri tra mondi diversi ma da sempre in contatto tra di loro.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi