Assisi on live: ricco cartellone per ripartire all’insegna della cultura

assisi on live

Dall’8 agosto al 17 settembre si terrà “Assisi on live”, ideato e realizzato dalla Cappella Musicale della Basilica papale di San Francesco, dal Piccolo Teatro degli Instabili, dall’Associazione Umbra della Canzone e della Musica d’Autore, dall’Associazione Culturale Riverock e da Zona Franca, su sollecitazione e con la collaborazione del Comune di Assisi.

La presentazione si è svolta lo scorso 27 luglio alla sala Pagliacci di Palazzo della Provincia di Perugia alla presenza di Stefania Proietti (sindaco della Città di Assisi), Fulvia Angeletti (Piccolo Teatro degli Instabili), Lucia Fiumi (AUCMA), Gianluca Liberali (AUCMA), Paolo Cardinali (Associazione Culturale Zona Franca), Jacopo Cardinali (Associazione Culturale Riverock), Gabriele Fabbrizi (Associazione Culturale Riverock).

“Un bellissimo esempio di collaborazione, ha affermato il Sindaco Stefania Proietti, tra soggetti che, nell’ambito delle proprie professionalità e competenze, operano nel settore della cultura e dello spettacolo di Assisi animando le stagioni dei nostri teatri. In questo anno particolare, non abbiamo voluto rinunciare all’offerta culturale, e le cinque organizzazioni protagoniste di Assisi OnLive si sono unite, e, con la consueta passione e professionalità, sono riuscite a superare le difficoltà oggettive che il settore attraversa e oggi propongono un programma di grande qualità che arricchirà “l’altra estate” di Assisi per cittadini e turisti. Il Comune di Assisi, oltre a patrocinare l’iniziativa, ha messo a disposizione location e logistica, con un contributo fattivo alla organizzazione. Un esperimento che, se funziona, potrebbe essere ripetuto negli anni e indicare un percorso culturale di interesse generale per Assisi, in quanto basato sull’idea di far crescere le eccellenze e le produzioni culturali della Città”.

“È quello live il linguaggio dello spettacolo dal vivo, ha detto Paolo Cardinali, e, quindi, già dal nome “Assisi OnLive” volevamo dare un segnale di rilancio e di ritorno alla normalità per la fruizione degli eventi. Non più quindi in modalità online”.

“Per la prima volta le associazioni che operano sul territorio hanno deciso di fare squadra, hanno poi spiegato Jacopo Cardinali e Gabriele Fabbrizi, Anche noi abbiamo sposato questo progetto e spinto perché potesse andare a buon fine, soprattutto davanti all’alternativa di stare fermi. Quest’anno dovevano organizzare ad Assisi l’11esima edizione del nostro festival e non avendo l’opportunità di farlo, per i motivi che tutti conosciamo, ci siamo messi al lavoro per fare qualcosa di diverso ma pur sempre di altissimo livello”.

“Quello che abbiamo messo in piedi sembra quasi un programma da tempi no-covid, ha asserito Lucia Fiumi. Quella che abbiamo accettato è una bella sfida quindi, anche perché la nostra associazione ha sempre creduto nella rete di soggetti e sinergie. A maggior ragione siamo perciò oggi felici di questa importante collaborazione”. La presidente AUCMA ha poi specificato che, per quanto riguarda la sicurezza, il protocollo che verrà utilizzato sarà quello di Assomusica.

E in questi tempi difficili a riassumere l’intento della kermesse e di questa sinergia che si è venuta a creare è stata Fulvia Angeletti che ha sottolineato come un cartellone ricco di eventi come questo di “Assisi OnLive” sia a tutti gli effetti “un modo di riavvicinarci attraverso l’arte in tutte le sue forme”.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi