Salute: Baci, benessere e batteri

baci lilli e il vagabondo

I baci in bocca trasmettono amore e 80 milioni di batteri

 

I baci in bocca di dieci secondi consentono di trasferire, fra una persona e l’altra, almeno 80 milioni di batteri di 700 varietà diverse.

E’ il risultato di una ricerca pubblicata dal magazine Microbiome e realizzata dall’olandese Netherlands Organisation for Applied Scientific Research (TNO).

Così, il bacio che in molti Paesi viene chiamato “alla francese”, simbolo e indice di passione, amore e attrazione fisica, non sarebbe altro che un modo di “sincronizzarsi” per le due persone che si scambiano in questo modo tanta saliva.

Il bacio consiste tipicamente nel contatto tra le labbra di una persona e quelle di un’altra, ma più in generale il contatto può avvenire anche verso una qualsiasi altra parte del corpo di un’altra persona. Durante questo contatto, le labbra della persona baciante possono o meno aspirare leggermente dell’aria, creando il tipico rumore dello “schiocco”.

Il bacio è un’importante fonte di contatto fisico fra due persone ed è per questo che assume diverse caratteristiche e significati a seconda del contesto, e oggi è diventata in molte culture del mondo una comune forma di espressione di affetto, ma anche di amore, passione, amicizia, rispetto, un saluto, e molte altre ancora.

Esistono diverse opinioni e teorie riguardo alle possibili funzioni del bacio e ai suoi legami con la sfera emotiva e sociale umana, anche in seguito all’osservazione di comportamenti simili di altre specie animali. Attualmente si ritiene che il bacio abbia anche la funzione di cercare partner con sistema immunitario diverso dal proprio, al fine, in termini evolutivi di favorire lo scambio di geni (riassortimento genetico) e aumentare le probabilità di sopravvivenza della prole.

Gli stessi scienziati hanno infatti stabilito che basterebbero almeno dieci baci di dieci secondi l’uno per iniziare ad avere lo stesso set di flora batterica in bocca e nell’intestino.

“Questa ricerca ci consentirà di studiare il comportamento dei batteri nel nostro corpo e soprattutto di trovare terapie a tutti coloro che hanno problemi di salute legati a questi microrganismi”. Batteri che, tuttavia, ricorda il team di studiosi, “sono anche utili al nostro corpo”.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi