Umbriafiere. Cosinterra, nuove applicazioni e coltivazioni in agricoltura sostenibile.

cosinterra

Coltivazione, lavorazioni, applicazioni industriali, produzione delle fibre naturali e animali e processi ed esperienze per l’agricoltura sostenibile. Durante le terza edizione della fiera Fa’ la cosa giusta! Umbria, in programma a Bastia dal 30 settembre al 2 ottobre avrà luogo Cosinterra,  nuovo format pensato e realizzato da Umbriafiere.

Una tre giorni di incontri, workshop e case history dove verranno analizzate e raccontate (anche dal punto di vista della redditività) le migliori esperienze attive oggi in Italia legate alle coltivazioni di canapa, ortica, ginestra, bambù, lino, agave, lana e molte altre fibre. Cosinterra ospiterà convegni, incontri e focus tecnici rivolti a imprenditori e professionisti sui vantaggi e sulle applicazioni della coltivazione di fibre naturali e di alcune piante (tintorie, officinali), sulla loro trasformazione e commercializzazione e valorizzazione delle fibre animali.

Lazzaro Bogliari, presidente di Umbriafiere: “Un corretto approccio industriale può aprire numerose opportunità di salvaguardia dei territori, di occupazione, di economia ecosostenibile, di bioedilizia, di miglioramento della qualità della vita e della salute individuale. Cosinterra sarà il luogo dove tutte queste opportunità saranno descritte e condivise con l’obiettivo di favorire la nascita di nuovi scenari economici e sociali.

La manifestazione è stata pensata in contemporanea proprio a Fa’ la cosa giusta! Umbria visto il forte legame tematico e di approccio teorico-pratico. Alla terza edizione in centro Italia della fiera del consumo consapevole e degli stili di vita sostenibili il pubblico potrà infatti trovare, in un unico spazio, culturale e commerciale, il meglio dei prodotti e servizi innovativi per uno stile di vita green, 12 aree espositive 250 stand e più di 200 eventi gratuiti dedicati al benessere e alla sostenibilità, da quella ambientale a quella economica, da quella sociale a quella personale.

Ecco allora le aree Abitare sostenibile, Buono da mangiare, Mobilità nuova, Ethical fashion, Cosmesi naturale, Viaggiare, Editoria, Servizi sostenibili, Pianeta dei piccoli, Cittadinanza e partecipazione e una speciale area Vegan. E per gli amanti del buon cibo, ci sarà anche l’area Street, bio & vegan food.

Cosinterra è realizzata da Umbriafiere in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Perugia, 3A-Parco Tecnologico Agroalimentare dell’Umbria e patrocinata da Regione Umbria, Coldiretti Umbria, Cia Umbria, e Confagricoltura Umbria.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi