Donatella Binaglia su Vanity Fair: vitiligine, non mi fai paura!

donatella binaglia vitiligine

Lo scorso 25 giugno, in occasione della Giornata Mondiale della Vitiligine, la celebre rivista internazionale Vanity Fair ha dedicato un articolo alla testimonianza della nostra Donatella Binaglia.

La vitiligine è una malattia autoimmune e le sue cause non sono ancora del tutto chiare. La familiarità, comunque, si riscontra nel 25% dei casi. In dermatologia è nota col termine scientifico “Chloasma album”: chi ne è affetto presenta chiazze non pigmentate sulla pelle, ovvero macchie bianche che tendono, in maniera irregolare ma spesso simmetrica, ad aumentare in dimensioni e in numero con la possibilità di confluire le une con le altre.

Pur essendo una malattia, racconta Donatella, ciò che fa star male chi ne soffre è l’aspetto estetico che ne viene inficiato, alcune volte fino a diventare un vero e proprio complesso.

Donatella ha inniziato ad avere a che fare con la vitiligine a 24 anni, a seguito di un grande stato di stress determinato da un incidente motociclistico nel quale rimase coinvolto il fratello; da quel momento in poi la scomoda “ospite” non l’ha più lasciata.

Non esiste infatti una cura che permetta la scomparsa della vitiligine, l’unica “cura” è l’accettazione di se stessi per ciò che si è, fare affidamento sui propri punti di forza per affermare il proprio io a prescindere dalla pigmentazione della pelle.

“L’unico aiuto arriva dalla consapevolezza di te stessa, di chi sei e di quanto vali a prescindere dalle tue macchie – afferma Donatella –. Chi ha questa malattia lavora su stesso e diventa migliore, sublima la sua bellezza facendola diventare uno stato dell’anima”.

Sicuramente Donatella è fortunata ad avere un bellissimo carattere, sempre positiva e propositiva, non si lascia neanche il tempo per piangersi addosso, sempre pronta ad essere d’aiuto e a godere di tutto il bello che la vita le offre. Chi è messo alla prova dalla vita, nella maggior parte dei casi, è più empatico verso il prossimo, e sa che regalando sorrisi ne riceverà a sua volta, è una regola semplice ma, a quanto pare, così difficile per qualcuno da applicare, ma non per la nostra “Dona”, che splende per la sua unicità.

Benedetta Tintillini

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi