22 Maggio, Festa di Santa Rita da Cascia: appuntamento con la Speranza

festa di santa rita da cascia

Torna ad accogliere i fedeli Cascia, in occasione della Festa di Santa Rita. Un appuntamento molto sentito dai devoti di tutto il mondo che hanno potuto assistere alle celebrazioni anche via streaming.

 

La prima festa di Santa Rita del dopo covid si è svolta questa mattina a Cascia, che ha visto tornare a gremirsi, dopo mesi di deserto senza pellegrini e visitatori, le strade della cittadina nota in tutto il mondo per la Santa dei casi impossibili.

La cerimonia, a numero chiuso, si è svolta nel viale di accesso alla basilica, presenti le autorità civili, religiose e militari della regione, ma è stata resa visibile, grazie allo streaming, in tutti gli angoli del mondo dove il culto della Santa umbra è fortemente sentito.
Affacciate al balcone del loro convento le suore agostiniane di clausura hanno assistito alla funzione religiosa celebrata dal Cardinale Comastri e culminata con la attesissima benedizione delle rose fiore simbolo di Santa Rita, da riportare a casa, nell’intimità della propria famiglia, a testimonianza della presenza della Santa e del suo amore verso ognuno di noi.
Rita, moglie, madre e religiosa rappresenta, in ciascuna di queste vesti, l’abnegazione di ogni donna assorta nel suo prezioso compito, con tutte le difficoltà e gli oneri del proprio ruolo nella famiglia e nella società e, come tale -ha aggiunto il cardinale Comastri nella sua omelia – va presa ad esempio, soprattutto in questa società nella quale i valori fondanti di ognuno di noi sembrano essere travisati.
I tanti fedeli accorsi nella città della Santa, in questo momento di smarrimento, si rivolgono a lei, per trovare fiducia e coraggio, che spesso questo tempo ci ha rubato; la festa di Santa Rita, una delle prime celebrazioni dopo il lockdown, come ricorda la Priora del Monastero di Santa Rita da Cascia Suor Maria Rosa Bernanrdinis, quest’anno come non mai, simboleggia la voglia di tornare a sperare. Santa Rita ci insegna – prosegue la Madre Priora – a non perdere mai la speranza, per accompagnarci al domani con rinnovata fiducia e occhi nuovi.
Benedetta Tintillini

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi