Giorgio Crisafi si aggiudica il 2° premio del San Valentino Arte

giorgio crisafi

A Giorgio Crisafi, noto attore e regista, è stato conferito il 2° premio nella VII edizione del concorso internazionale di arte contemporanea “San Valentino Arte”. Il concorso, organizzato dalla Madè Eventi sotto il Patrocinio della Regione dell’Umbria, del Comune, della Provincia e della Camera di Commercio di Terni, si è tenuto presso Palazzo Primavera a Terni.

Giorgio Crisafi dal 2004, in seguito all’esperienza nello studio del Maestro Nino Caruso, ha aperto il proprio laboratorio a Todi dove realizza sculture in ceramica. Ha esposto a Roma e in Umbria, Emilia Romagna, Puglia, Calabria e, recentemente, alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna nella mostra “La scultura ceramica contemporanea in Italia” (2015).

Il Concorso San Valentino Arte ha così inteso motivare l’assegnazione del premio: “Giorgio Crisafi, con le sue sculture in ceramica, apre le porte ad un mondo di incanto e fantasia popolato di simboli e rimembranze. Anche dopo cotta la ceramica delle sue creazioni sembra mantenere la stessa malleabilità della materia cruda, distendendosi in forme sinuose e affusolate, la cui vitalità sopravvive imbrigliata ad un corpo fatto di materia solida. Le tinte smaltate ammaliano l’occhio per la loro natura così vivida e brillante, di una purezza che richiama la mente a suggestioni di mondi lontani e fantastici. L’opera “Soltanto Incanto” conquista il secondo posto nella classifica del San Valentino Arte 2020 per la carica poetica e immaginifica, cantando in un sussurro la duplice natura del suo spirito, che ci trasmette al contempo fragilità e fierezza, resilienza e tenacia attraverso l’apparente contrasto delle sue forme femminili fuse in una solida armatura smaltata di un blu così etereo. Con disarmante naturalezza l’artista tuderte trasferisce e racchiude nella forma ceramica le passioni della sua vita: gli studi, la musica, il teatro, la poesia sono tutti lì, insieme, a dire che nonostante il profondo vissuto i sogni e le magie sono ancora possibili”.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi