Usciamo dal lockdown: un appello al buonsenso di tutti

lockdown
Gli sforzi fatti finora ci stanno premiando, è per questo che, al termine del lockdown, dobbiamo continuare ad essere molto prudenti per noi e per le presone più deboli
I dati sono confortanti ma gli effetti delle riaperture del 18 maggio si vedranno dal primo giugno, ovvero dopo 14 giorni (periodo di incubazione).
Comportamenti sbagliati ed eccessivi, rischiano di vanificare gli sforzi fatti finora. E’ necessario ricordare a tutti di seguire le regole di prevenzione e contenimento della pandemia ancora in vigore dopo l’iniziale uscita dal lockdown, comportamenti inadeguati vanificherebbero gli sforzi fatti finora, con il rischio che la curva di contagi torni a salire.
Rimane fondamentale, anche quando siamo all’aperto, il rispetto delle distanze di sicurezza e l’utilizzo delle mascherine. E’ indispensabile evitare assembramenti: come già detto, per il contenimento della diffusione del coronavirus è fatto obbligo di usare protezioni delle vie respiratorie nei luoghi al chiuso accessibili al pubblico, inclusi i mezzi di trasporto. E comunque in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza.
Le persone sottoposte a quarantena non possono lasciare la propria abitazione o dimora. Le persone con infezione respiratoria caratterizzata da febbre superiore a 37,5° C devono rimanere a casa e contattare il proprio medico curante. E’ raccomandato a tutte le persone anziane o affette da patologie croniche, comorbilità o con stati di immunodepressione congenita o acquisita, di evitare di uscire dalla propria abitazione o dimora fuori dai casi di stretta necessità.
Occorre ricordare, ancora una volta e con forza a tutte le persone, di fare massima attenzione perché esporre se stessi al contagio significa esporre al contagio anche i propri cari. Il virus non è cambiato, sono soltanto le condizioni di sicurezza adottate in questi mesi che hanno determinato il miglioramento certificato dai dati che ogni giorno forniamo alla cittadinanza.
E’ necessario pertanto procedere con senso di responsabilità, attenendosi a tutte le misure di sicurezza in vigore: soltanto attraverso tale comportamento eviteremo una recrudescenza del virus.
Giuseppe Manzo

 

Foto di Juraj Varga da Pixabay

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi