MystFest: a Cattolica tornano i brividi del giallo e del mistero

mystfest

Dal 13 al 19 giugno torna a Cattolica, la Regina dell’Adriatico, il MystFest, primo e più importante Festival Internazionale del Giallo e del Mistero con una nuova edizione che farà venire i brividi anche sotto il caldo sole della riviera.

Il programma verrà svelato a breve e sono già in lizza nuovi ospiti speciali insieme ai tradizionali appuntamenti come quello con il Premio Gran Giallo della Città di Cattolica, concorso letterario dedicato ai racconti noir, giallo e di mistero, giunto quest’anno alla 49esima edizione. Per chi avesse ancora il proprio racconto nel cassetto, il bando è aperto fino al 6 maggio 2022. Il testo vincitore verrà selezionato dalla giuria composta da alcuni tra i più grandi giallisti italiani: Barbara Baraldi, Massimo Carlotto, Maurizio de Giovanni, Giancarlo De Cataldo, Carlo Lucarelli, Valerio Massimo Manfredi e Ilaria Tuti insieme a Franco Forte, direttore de Il Giallo Mondadori, e Simonetta Salvetti direttrice del MystFest e dei Servizi culturali del Comune di Cattolica. Il racconto vincitore verrà pubblicato nella collana Il Giallo Mondadori.

L’edizione 2022 del MystFest sarà un viaggio nei Misteri nello Spazio. Questo il tema prescelto che offrirà anche l’occasione per celebrare i 70 anni della storica collana Mondadori “Urania” fondata nel 1952 e dedicata ai racconti di fantascienza. Urania ha avuto un ruolo fondamentale nella diffusione della letteratura fantascientifica in Italia, pubblicando e divulgando autori del calibro di Isaac Asimov, James Graham Ballard, Philip K. Dick , Ursula Le Guin. A suggellare il richiamo, la nuova veste grafica di MystFest 2022, firmata da Franco Brambilla, illustratore di fantascienza per eccellenza e storico collaboratore di Urania, che gli ha affidato la realizzazione delle copertine dei volumi a partire dal 1997.

Brambilla nel 2007 ha lanciato il progetto artistico Invading the vintage intervenendo su vecchie cartoline che vengono “invase”, interpretate o stravolte in chiave surreale da personaggi alieni, anche ispirati ai film e telefilm di fantascienza.

Questa l’ispirazione per le tre grafiche realizzate ad hoc dell’edizione 2022 del MystFest, con i Saluti da Cattolica, città di mare e di misteri inviati da familiari scorci cittadini invasi dagli extraterrestri, sotto lo sguardo imperturbabile e attento dell’uomo con l’impermeabile, iconica figura della manifestazione.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi