Palazzo Venturelli: ospitalità raffinata nel cuore di Amelia

palazzo venturelli amelia

Storia, arte, bellezza, cultura dell’ospitalità… cosa chiedere di più da una Residenza d’epoca? Palazzo Venturelli, nel cuore dell’antichissima città di Amelia, riassume quanto di meglio una meta turistica possa offrire.

Dietro l’elegante e sobria facciata del palazzo cinquecentesco su via Pomponia le sorprese non sono poche: partendo alla scoperta di questo luogo come in una sorta di ascesa dalle fondamenta al piano nobile, è possibile scoprire la storia del sito che, da duemila anni a questa parte, è eletto come luogo di dimora privilegiato.

Palazzo Venturelli infatti ospita al suo interno il Piccolo Museo del Vino e del Mosaico, parte integrante della rete dei piccoli musei Umbro – Laziale insieme al Museo Scuderia Traguardo di Amelia, Museo dell’Olio di Montecchio, Museo dell’Ovo Pinto di Civitella del Lago, il Museo Civico della Grande Guerra ed Antiquarium di Lugnano in Teverina e Museo Taruffi di Bagnoregio.

Sotto alle cantine del palazzo sono visibili due differenti pavimentazioni a mosaico risalenti presumibilmente al II secolo d.C.: la prima, che presenta motivi geometrici e floreali, probabilmente apparteneva ad una sala per banchetti, la seconda, in stile geometrico, presenta un’apertura per un pozzo, si pensa quindi appartenga ad un cortile esterno. Entrambi i pavimenti sono stati realizzati con tessere bianche e nere, mentre lacerti di opus reticulatum sono ancora visibili nelle mura del palazzo al piano della vera e propria cantina che ospita la splendida “osteria” dalla grande volta a botte in laterizio di epoca rinascimentale e dove è possibile, su prenotazione, degustare prodotti locali accompagnati da ottimi vini.

La cantina, come è giusto che sia, conserva una serie di attrezzi e strumenti per la lavorazione dell’uva: botti, tini, e tutto quanto necessitasse nei primi anni del secolo scorso per la produzione del vino.

Al piano terreno una magnifica terrazza offre la vista sulle verdi colline circostanti e, per i più attenti, un originalissimo scorcio sull’acropoli della città, dominata dalla cattedrale e dal suo campanile ottagonale.

 

Saliamo al piano nobile dove ci accoglie il salone cinquecentesco affrescato con immagini ritraenti i fasti della famiglia Venturelli e la città di Amelia. Allo splendido soffitto fa da contrappunto il pavimento seicentesco in cotto ed arenaria, unico nel suo genere, dove campeggia lo stemma araldico dei Venturelli costituito dai simboli delle stelle e della ruota, auspicio per la buona sorte.

Dal salone sono raggiungibili le tre splendide Suites, ognuna delle quali arredata con gusto, soluzioni e colori diversi. Palazzo Venturelli infatti, come già accennato, offre il servizio di B&B, potendo ospitare fino a 10-12 persone. Nel periodo estivo la colazione viene servita sulla terrazza di cui abbiamo già narrato la bellezza o nel locale ricavato dall’antico granaio del Palazzo, mentre nel periodo invernale viene servita nell’antico cucinone. L’ospite viene accolto dal calore e dalla disponibilità di una gestione famigliare ma con l’eleganza, il fascino e il silenzio di cui solo le grandi mura sanno essere custodi.

Lo staff di palazzo Venturelli è in grado di offrire, a piccoli gruppi, un soggiorno a tutto tondo, con la possibilità di vivere e gustare appieno il territorio e scoprire le bellezze dell’Umbria; può proporre infatti pacchetti turistici e last minute come ad esempio una settimana alla scoperta dell’Umbria meridionale, provvedendo anche all’organizzazione di cooking class, trasporti e servizio di A/R dall’aeroporto.

Gli ospiti avranno la possibilità non solo di effettuare la visita guidata del Palazzo ma anche di approfondire la storia, le tradizioni e la cultura di Amelia in un soggiorno che, indubbiamente, sarà in grado di rigenerare corpo, cuore e mente, alla scoperta dell’Umbria più autentica ed ospitale.

Per informazioni:

Palazzo Venturelli – Via Pomponia 30, Amelia tel. 3207034209

www.palazzoventurelli.com, umbriabros@libero.it

Pagina Fb: Palazzo Venturelli Residenza d’Epoca

banner pubblicità

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi