Importante accordo turistico culturale in Sabina

sabina

Solo se la Sabina metterà insieme i suoi punti di forza il territorio diventerà appetibile dal punto di vista turistico ed imprenditoriale.

Lo abbiamo sentito spesso ma fino ad oggi non avevamo registrato passi concreti. Ebbene dal 3 febbraio 2020 non è più così, perché i comuni di Fara in Sabina e Castelnuovo di Farfa, la Diocesi Suburbicaria Sabina – Poggio Mirteto e l’Abbazia di Farfa hanno stipulato un importante e strategico accordo che prevede l’offerta di un prodotto turistico culturale unitario.

L’accordo, ratificato dalle firme dei sindaci, Luca Zonetti per Castelnuovo di Farfa e Davide Basilicata per Fara in Sabina, del Vescovo Ernesto Mandara e del Priore Dom Eugenio Gargiulo, prevede innanzitutto la promozione turistico culturale dei territori coinvolti, attraverso campagne di comunicazione mirate a far conoscere il patrimonio museale, il paesaggio e gli itinerari gastronomici di un’area che ha da sempre una forte vocazione turistica.

La presenza sul territorio di cinque straordinari musei: Museo Archeologico e Museo del Silenzio di Fara in Sabina, Museo dell’Olio di Castelnuovo di Farfa, Museo Diocesano di Poggio Mirteto e Museo dell’Abbazia nel borgo medioevale di Farfa, consentono la realizzazione di un percorso culturale unitario di eccellente livello, che non sarà difficile proporre al mercato turistico della Capitale e di tutto il paese, con una comune strategia di promozione commerciale.

Il percorso, che prevederà una App dedicata, un biglietto unico e visite guidate, sarà coordinato per gli aspetti promozionali e operativi dall’ufficio turistico di Fara in Sabina, che metterà a disposizione figure professionali specifiche. Queste provvederanno ad organizzare la partecipazione alle maggiori fiere nazionali ed a realizzare una campagna di comunicazione, attraverso audiovisivi ed altro  materiale editoriale, diretta alla stampa ed ai cittadini e di promozione dell’offerta turistica verso i maggiori operatori turistici nazionali ed esteri.

L’intesa, che avrà la durata di un anno, sarà tacitamente rinnovata in mancanza di formale disdetta di una delle parti. L’accordo è un passo importante verso la creazione di una promozione turistica condivisa per il brand Sabina. L’auspicio è poterlo estendere fin da subito a soggetti, Enti e Istituzioni che volessero aderire a questo importante progetto.

Giuseppe Manzo

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi