Sant’Antonio Abate: torna la tradizionale benedizioni degli animali

pet mostra gatto sportello a 4 zampe sant' antonio abate

Tra le feste della trazione popolare, sicuramente quella di Sant’Antonio Abate con la benedizione degli animali è la più tramandata ed amata nei nostri territori. Tutti gli anni si ripete il rito della benedizione, e nel tempo  sono cambiati  i beneficiari ma non è cambiata la partecipazione delle persone. Ci sono foto sbiadite in bianco e nero con decine di mucche sul sagrato della chiesa di Santa Maria Assunta nella piazza di Arrone, per arrivare ai giorni nostri con i cani che occupano il primo posto, numericamente parlando e poi gatti, canarini e magari cavalli da passeggio.

Quest’anno dopo un anno di stop causa pandemia, ci vogliamo riappropriare della nostra festa popolare ed anche se con le dovute cautele il Gruppo Campanari di Arrone la Pro Loco Arrone,  l’Amministrazione Comunale e la Parrocchia di Arrone organizzano in piazza Garibaldi domenica 16 gennaio alle ore 12,15 la  festa di S. Antonio  Abate con la tradizionale benedizione degli animali.

Il programma prevede, alle ore 11,30, la Santa Messa nella chiesa Santa Maria Assunta, poi al termine sul sagrato della chiesa si terrà il rito delle benedizione degli animali con Don Thomas Grosky, Parroco di Arrone accompagnati dal suono delle campane dal campanile di San Giovanni Battista.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi