Città di Castello. Le tovaglie di Tela Umbra arrivano al Quirinale

tela umbra

C’è anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella tra i committenti della Tela Umbra di Città di Castello, il laboratorio fondato nel 1908 dai baroni Leopoldo e Alice Franchetti, nel quale con una tecnica plurisecolare unica al mondo vengono prodotti artigianalmente manufatti di puro lino su telai risalenti alla metà dell‘800.

Con i pregiati tessuti impreziositi da disegni originali di epoca medioevale e rinascimentale, realizzati con tinte a colori naturali dalle socie della cooperativa presieduta dal professor Pasquale La Gala, è stato prodotto un set esclusivo di tovagliati con il simbolo ricamato della Repubblica Italiana, che è stato consegnato nei giorni scorsi al Quirinale. La commessa è stata di 12 pezzi per apparecchiatura: selle con due tovaglioli e servizi all’americana con due sottopiatti e due tovaglioli, confezionati con scatole sulle quali è stato stampato l’emblema della Repubblica Italiana. I manufatti saranno utilizzati come doni di rappresentanza per le delegazioni in visita al presidente Mattarella.

“Il lavoro di grandissimo pregio con il marchio del Quirinale realizzato da Tela Umbra è un onore per la città e per la comunità locale”, sottolinea il sindaco Luciano Bacchetta, che evidenzia “il ruolo di eccellenza e l’opera di custodia delle secolari tradizioni non solo artigianali, ma anche artistico-culturali, che Tela Umbra porta avanti con grandi risultati in termini di immagine e accreditamento a livello nazionale e internazionale”. “Per questo il ruolo delle socie-lavoratrici, eredi di una tradizione unica nella lavorazione dei tessuti di pregio, è fondamentale e orgoglio per tutta la città”, puntualizza il primo cittadino, che ribadisce come “il Comune sia sempre stato vicino a Tela Umbra nei momenti più difficili e lo sarà sempre”.

Nella conferenza stampa di ieri mattina il presidente La Gala ha ringraziato le sei socie Natalia Giulietti, Tiziana Bani, Francesca Peli, Marzia Castellani, Luigia Caruso e Mariza Gulinati e ha espresso “l’orgoglio e la gioia per avere avuto l’opportunità di lavorare per la presidenza della Repubblica e per la ribalta che Tela Umbra avrà nella prestigiosa sede del Quirinale, insieme a Città di Castello e all’Umbria”. “I nostri manufatti saranno donati dal presidente Mattarella alle delegazioni in visita ufficiale e questo darà l’opportunità a Tela Umbra si poter essere conosciuta in Italia e all’estero”, ha puntualizzato La Gala che ha evidenziato come sia “fondamentale che il Comune di Città di Castello e la Regione Umbria ci aiutino in un’azione promozionale indispensabile per far vivere Tela Umbra e valorizzare l’artigianato storico di cui è emblema nel rispetto del dettato dell’articolo 45 della Costituzione Italiana”.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi