Search

Volley. Il futuro di Zaytsev alla Sir: vorrei… non vorrei… ma se vuoi…

zaytsev

Portata a casa la diciannovesima vittoria in campionato (l’ultima con Vibo Valentia), Perugia guarda alla partita contro la Lube in programma per sabato sera al PalaEvangelisti. È lo scontro tra la prima e la seconda in classifica della regular season, uno di quei match da non perdere.

Intanto il portento Gino Sirci pensa al futuro e prolunga il contratto ad Aleksandar Atanasijevic e al centrale Marko Podrascanin che resteranno a Perugia per altri due anni.

Leòn sì Leòn no la musica va avanti da parecchio, il cubano a volte sembra che arrivi a Perugia ma poi tutto torna lontano e fumoso, direi  tipico comportamento ‘cubano’ che però non deve allontanare la nostra attenzione dalla squadra attuale ormai ha raggiunto livelli di gioco altissimi e lo conferma Ivan Zaytsev dichiarando: “La squadra è in fiducia e a volte dà l’impressione di giocare ad occhi chiusi. Questa è una cosa bella ed al tempo stesso pericolosa per cui sabato dovremo essere molto attenti, concentrati e decisi a non far cadere nemmeno un pallone”.

Cosa farà lo Zar sarà il vero tormentone da qui alla fine della stagione, è chiaro a tutti che con la conferma del contratto ad Atanasijevic, se vorrà restare a giocare a Perugia, dovrà ricoprire, anche per il prossimo anno, il ruolo di schiacciatore ricevitore, ma più volte abbiamo sentito, in diverse interviste, Ivan dichiarare che vorrebbe tornare a giocare come opposto.

La buona notizia è che in Nazionale per i Mondiali giocherà proprio in questo ruolo, ma…. E se ritrovasse le giocate meravigliose che hanno portato l’Italia alla vittoria della medaglia d’Argento alle Olimpiadi? Credete che sia facile ritrovarsi pochi mesi dopo a giocare in un altro ruolo nel quale la resa è sicuramente minore? I soldi mandano l’acqua all’insù (il contratto di Zaysev con la Sir parla di circa mezzo milioni di euro) ma al talento non si comanda.

Donatella Binaglia

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi