CariPerugiaArte: due borse di studio in ricordo di Giuliano Masciarri

borse di studio giuliano masciarri

E’ stata annunciata ieri dalla Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia Cristina Colaiacovo, nell’ambito di una conferenza stampa in streaming, l’attribuzione di due borse di studio dedicate alla memoria di Giuliano Masciarri.

Scomparso lo scorso settembre, Masciarri ricoprì la carica di segretario generale della Fondazione CariPerugiaArte e si distinse per le sue doti umane. Il ricordo affettuoso di chi lo conobbe sottolinea la sua estrema sensibilità verso i più deboli e bisognosi e il suo impegno e la determinazione per lo sviluppo del proprio territorio di appartenenza attraverso la promozione della cultura.

Alla conferenza stampa sono intervenuti: Cristina Colaiacovo, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia; Francesca e Francesco Masciarri; Leonardo Varasano, Assessore alla Cultura del Comune di Perugia; Gian Luca Grassigli, Professore ordinario di archeologia classica presso il Dipartimento di Lettere dell’Università degli Studi di Perugia; Laura Teza, Professore associato di Storia dell’arte moderna all’Università degli Studi di Perugia che ha portato i saluti del Magnifico Rettore Maurizio Oliviero; le due studiose selezionate per le borse di studio, Francesca Mavilla e Luna Pascarella.

“Ricordare Giuliano Masciarri con queste due borse di studio – commenta la Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, Cristina Colaiacovo – significa soprattutto onorare un professionista che si è impegnato con competenza e passione per lo sviluppo del territorio e il benessere della comunità. Significa anche onorare una persona coinvolgente, che animato dalla sua passione vedeva nell’arte l’identità culturale del territorio, un’identità da raccogliere e tramandare anche dando l’opportunità ai giovani più meritevoli di intraprendere percorsi di studio e di approfondimento. Ringrazio i familiari e l’Università degli Studi di Perugia che ci hanno sostenuto in questa iniziativa consentendoci di legarla ad un progetto importante in vista delle celebrazioni dei 500 anni dalla morte di Perugino, che senz’altro Giuliano Masciarri avrebbe voluto e portato avanti con la stessa determinazione che, come sanno bene coloro che lo hanno conosciuto e che con lui hanno collaborato, era solito mettere in ogni cosa che faceva”.

Le borse di studio hanno un valore di 6.000 euro ciascuna. La prima borsa è destinata a un’attività di documentazione e ricerca funzionale alla raccolta di materiale bibliografico e documentario inerente la vita e l’attività artistica del grande Maestro, al fine di porre le basi concrete per la costituzione del Centro di ricerca dedicato all’artista a Perugia, città che appare evidentemente come la sede naturale per un Centro di questo tipo, funzionale allo sviluppo delle ricerche internazionali su questa insigne figura della storia dell’arte.

La seconda, invece, è incentrata sulla valorizzazione del patrimonio culturale regionale in funzione della promozione di un turismo culturale internazionale di qualità sempre più elevata che possa generare un circuito economico virtuoso. Questa seconda attività sarà pertanto indirizzata verso la costruzione di itinerari turistico-culturali che, avendo come filo conduttore la figura e l’opera del Perugino, si innestino tuttavia nel variegato insieme delle risorse artistiche, storiche, archeologiche, paesaggistiche, nonché delle qualificate eccellenze eno-gastronomiche ed artigianali del nostro territorio.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi