Brunello Cucinelli. La casa di moda celebra un 2021 da ricordare

brunello cucinelli il sogno di solomeo

“Per la nostra Casa di Moda il 2021 è stato un anno da annoverare tra i bellissimi”, così esordisce Brunello Cucinelli, Presidente Esecutivo e Direttore Creativo della Casa di Moda al termine dell’esame dei ricavi netti consolidati preliminari di vendita dell’anno 2021 e l’indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2021.

Nel corso del 2021 Brunello Cucinelli ha ricevuto due grandi riconoscimenti mondiali: il primo a Londra presso il Tate Modern Museum, dove Cucinelli è stato nominato “Designer of the Year” dalla prestigiosa rivista di moda maschile British GQ; il secondo, con la partecipazione personale di Brunello Cucinelli come relatore insieme al Principe Carlo d’Inghilterra al G20 di Roma il 31 ottobre, con una testimonianza su Capitalismo Umanistico e
Umana Sostenibilità.

“Pensiamo che il 2021 sia l’anno in cui la nostra interpretazione di Capitalismo Umanistico e Umana Sostenibilità sia probabilmente diventata ancora più chiara e apprezzata dalla sensibilità di molte persone nel mondo – prosegue Cucinelli -. Nella nostra idea di Sostenibilità, l’importante dimensione ambientale convive con altre tre dimensioni fondamentali: quella economica, quella morale e quella culturale.
In materia ambientale abbiamo sempre considerato un nostro impegno quello di Vivere in Armonia con il Creato che ci ha guidato nel tempo a ricorrere alla tecnologia e ad ogni possibile strumento capace di ridurre le esternalità generate dalla nostra attività che già, per la sua natura artigianale, non è associata ad un livello di emissioni particolarmente elevato.
Alla fine dell’anno abbiamo deciso di rendere misurabile il nostro impegno comunicando l’obiettivo di una riduzione delle emissioni “effetto serra” del 60% in termini di intensità economica entro il 2028, e in valore assoluto del 70% per le emissioni “scope 1 e 2” e del 22,5% per le emissioni “scope 3”.
Nel prossimo futuro Solomeo sarà arricchita dalla costruzione della sua Biblioteca Universale, ispirata alla grande Biblioteca di Alessandria ideata da Tolomeo I, che ha l’ambizione di raccogliere un’ingente quantità di pubblicazioni provenienti da ogni parte del mondo, in un numero contenuto di discipline fra le quali filosofia, architettura, letteratura, poesia e artigianato.
Attraverso quest’opera promossa dalla Fondazione Brunello e Federica Cucinelli vorremmo dare seguito al pensiero di Adriano imperatore «I libri mi hanno indicato la via della vita, da grande la vita mi ha fatto comprendere il significato dei libri».
La Biblioteca Universale di Solomeo avrà sede nella nobile Villa Settecentesca munita di grande parco, adiacente alla Chiesa e al Teatro nel cuore di Solomeo, da noi definito Borgo del Cachemire e dell’Armonia”.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi