L’umbro Daniele Parrettini argento al mondiale di Paratrap

daniele parrettini

C’è stato anche il contributo di Daniele Parrettini di Castiglione del Lago nell’argento a squadre, categoria PT1, conquistato nella terza edizione del Campionato del Mondo di Paratrap, disputato dal 21 al 25 settembre sulle pedane del Trap Concaverde di Lonato del Garda. Una medaglia vinta insieme a Oreste Lai e Davide Fedrigucci con 274 punti classificandosi dietro agli Emirati Arabi (281) ma davanti al team della Repubblica Ceca (232).

E’ stata sfortunata, invece, la giovane Giulia Vernata di Magione che per soli due piattelli non è entrata nella finale, categoria maschile della PT2. Nel mixed team dimostrativo, composto da 3 uomini e 3 donne, invece è stata la migliore classificandosi prima. Risultati che le hanno permesso di classificarsi prima nella categoria Ladies anche se non è stata premiata perché ancora la Fitav (Federazione italiana tiro a volo) non riconosce la categoria femminile nella disciplina del Paratrap.

A tenere alti i colori della regione oltre a Daniele Parrettini e Giulia Vernata, c’era anche Gianni Fabrizi che, su incarico della Fitav, ha fatto parte del comitato organizzatore del Campionato del Mondo Paratrap.

“Ringrazio i nostri atleti – afferma Gianluca Tassi, presidente Cip Umbria – che hanno tenuto alto il nome della nostra piccola regione”.

FISDIR a Città di Castello – Nei giorni scorsi è ripartita l’attività della Fisdir (Federazione italiana sport paralimpici degli intellettivo relazionali) Umbria con un meeting di atletica e calcio a 5, disputato presso la pista di atletica Angiolo Monti di Città di Castello ed organizzato dall’associazione sportiva dilettantistica Beata Margherita.

Tra i vari risultati conseguiti ci sono da sottolineare il primo posto di Alessia Romolini (Beata Margherita) nel vortex con 14,30, il secondo della compagna di squadra Claudia Valiani con 9,30 ed il terzo di Pamela Paradisi (Atletica Tarsina Gualdo Tadino) con 5,80.

Nella marcia il successo è andato a Simone Marini (Beata Margherita) con il tempo di 3’36” e a Jessima Maurizi (Atletica Tarsina Gualdo Tadino) con 4’08”.

Erano presenti alle premiazioni finali il presidente della Coop Rondine ed il vescovo di Città di Castello.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi