Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla: indovina chi non viene a cena?

Domani 15 Marzo, si celebra la Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla, giunta alla sua settima edizione, organizzata allo scopo di sensibilizzare la società ed i medici verso la conoscenza e l’approccio verso l’anoressia, bulimia e altri disturbi del comportamento alimentare – DCA.

I disturbi della nutrizione e dell’alimentazione sono un aspetto di sanità pubblica molto rilevante. Negli ultimi anni infatti sia per l’anoressia che per la bulimia, si è avuto un notevole abbassamento dell’età di esordio, con conseguente elevato rischio di danni permanenti per la salute, secondari soprattutto allo stato di malnutrizione.
Ecco i dati epidemiologici disponibili:

  • l’incidenza, stimata, dell’anoressia nervosa è di almeno 8-9 nuovi casi per 100.000 persone in un anno tra le donne, mentre è compresa fra 0,02 e 1,4 nuovi casi per 100.000 persone in un anno, tra gli uomini
  • l’incidenza, stimata, della bulimia nervosa è almeno di 12 nuovi casi per 100.000 persone in un anno tra le donne e circa 0,8 nuovi casi per 100.000 persone in un anno tra gli uomini
  • tutti i disturbi dell’alimentazione sono più frequenti nella popolazione femminile che in quella maschile: negli studi condotti su popolazioni cliniche, gli uomini rappresentano il 5-10% di tutti i casi di anoressia nervosa, il 10-15% dei casi di bulimia nervosa
  • anoressia e bulimia si manifestano più spesso tra i 15 e i 19 anni. Alcune osservazioni cliniche recenti hanno segnalato un aumento dei casi a esordio precoce
  • nell’anoressia nervosa, il tasso di remissione è del 20-30% dopo 2-4 anni dall’esordio, 70-80% dopo 8 o più anni. Nel 10-20% dei casi si sviluppa una condizione cronica che persiste per l’intera vita.

Nell’ambito della Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla, il Comune di Citerna, in collaborazione con l’Associaizone Mi Fido di Te ONLUS, organizza a Pistrino uno spettacolo teatrale ad ingresso libero e gratuito, dove attrici saranno le pazienti stesse dei centri DCA di Todi di Palazzo Francisci e Nido delle Rondini. “Indovina chi non viene a cena” è uno spettacolo di danzamovimento terapia per la regia di Raffaella Fasoli e Costanza Pannacci.

L’evento rientra all’interno della rassegna di eventi al femminile “e se le donne….” del comune di Citerna, ed il ricavato delle offerte andrà in beneficenza all’Associazione Mi Fido di Te ONLUS.

L’appuntamento è per il 15 Marzo alle ore 21:00 presso il nuovo Cinema Smeraldo di Pistrino (PG).

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi