Giubileo: domenica apertura della Porta Santa a Collevalenza

santuario collevalenza giubileo di francesco giubileo porta santa

Il 13 dicembre alle ore 16 a Collevalenza nel Santuario dell’Amore Misericordioso il Vescovo Mons. Benedetto Tuzia aprirà, per la Diocesi di Orvieto-Todi, la Porta Santa del Giubileo della Misericordia.

Perché la scelta di Collevalenza?

Perché a Collevalenza sorge il primo Santuario al mondo dedicato all’Amore Misericordioso e fatto costruire circa sessanta anni orsono dalla Beata Madre Speranza, apostola dell’Amore Misericordioso.

Madre Speranza fondatrice di due congregazioni religiose le Ancelle e quella dei Figli dell’Amore Misericordioso, umile donna del nostro tempo, che all’origine della propria spiritualità, ha avuto il suo particolare incontro con Dio: una esperienza profonda del mistero di Dio Amore Misericordioso.

Madre Speranza ha conosciuto un Dio che cerca con tutti i mezzi di confortare, di aiutare, di rendere felici tutti gli uomini e che li cerca e li insegue con amore come se Lui non potesse essere felice senza di loro e che vuole essere conosciuto da tutti come un Padre pieno di bontà …. L’amore di Dio predilige chi ha più bisogno e chi, carico di difetti si sforza di correggersi.

L’amore di Dio non impone, ma si mette a servizio.

L’amore di Dio – scrive Madre Speranza – è costante, è di sempre.

L’amore di Dio dissimula le mancanze e scusa.

L’amore di Dio è ansia di riabbracciare ed Egli, Padre di immenso amore, si umilia fino a farsi, per la salvezza di tutti gli uomini, mendicante di amore.

Il Santo Padre Francesco, nella solennità della Beata vergine Maria ha aperto il Giubileo straordinario che dischiude per tutti noi e per l’umanità intera la porta della misericordia di Dio.

In comunione con la Chiesa universale la celebrazione del Giubileo con l’apertura della Porta Santa di domenica 13 dicembre a Collevalenza, inaugura solennemente l’Anno Santo per la nostra Chiesa diocesana, preludio per una profonda esperienza di grazia, di riconciliazione, di pace.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi