“Invernalissima”: Leo Cenci partecipa e… ha già vinto

invernalissima

di Donatella Binaglia

 

Ci vorrebbe un Cenci: in ogni classe, in ogni sala di attesa, in ogni palestra, una vera a propria clonazione utile all’umanità.

Leonardo Cenci parteciperà da protagonista alla mezza maratona “Invernalissima” di domenica 18 dicembre che partirà da Umbria Fiere di Bastia Umbra.

Oggi, alla presentazione della corsa podistica, avvenuta nella sede di Piazza Italia della Provincia di Perugia, hanno partecipato istituzioni, organizzatori e Paolo Gallina presidente di Telethon Umbria. Nella settimana dedicata alla ricerca sulle malattie genetiche rare, parte del ricavato delle iscrizioni alla maratona saranno devolute proprio a Telethon Umbria.

Due saranno gli special guest della corsa: Leonardo Cenci e il Questore di Perugia Francesco Messina, esperto maratoneta che ha lanciato anche una sfida sui tempi del percorso. “Io sono il testimone che tenacia e determinazione possono edificare un muro contro il cancro”. E’ partito così l’intervento di Leonardo che, con la sua semplicità e voglia di vivere, ha subito ammutolito i presenti: “Vinco ogni giorno la mia sfida contro il cancro correndo e alimentando la mia passione, contro le previsioni che mi avevano dato solo ancora pochi mesi di vita. Questo è il messaggio che voglio dare a chi ha il cancro, continuare a coltivare la proprie passioni, mai arrendersi. Non dobbiamo avere paura di questa malattia, tutti dicono che è il ‘male del secolo’ , non ci resta che imparare a conoscerlo e conviverci. Con la mia Associazione Avanti Tutta, incontro tanti giovani spesso li trovo privi di energia con una bassa autostima a volte ansiosi, a loro dico sempre di guardare con fiducia alla vita considerandola un bene prezioso. Servono delle regole, come in tutte le cose, mangiare bene, fare sport evitando gli eccessi. I ragazzi si sentono immortali, pensano di poter far tutto, poi davanti a un piccolo intoppo, si fermano, si chiudono. La vita è un bene prezioso unico un regalo speciale che ci è stato fatto e il nostro dovere è viverla pienamente, intensamente. Buon Natale a tutti”.

Clonazione, questa è la parola giusta.

 

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi