Perugia: la Sir Safety Conad si presenta accolta dal calore dei suoi tifosi

zaytsev sir safety

Un abbraccio durato un pomeriggio intero è quello che Perugia ha dato oggi alla sua Sir Safety Conad.

Il popolo della pallavolo si appresta a seguire una stagione importante che vede la squadra del presidente Gino Sirci gravata dagli “oneri e onori” di partire da favorita.

Nello showroom di Autocentri Giustozzi, i numerosi e calorosissimi tifosi hanno salutato la squadra con allegria e passione tra cori, brindisi e risate.

Arriva con la sua solita allegria l’uragano Sirci e subito precisa: “Non siamo i favoriti, le parole d’ordine da tenere ben presenti sono: forza, intelligenza e unione. Sulla carta siamo i più forti, ma la carta si accartoccia e si butta. A distinguerci deve essere la concentrazione nel match, ogni match, tutti i match. Al meraviglioso tifo perugino chiedo grinta e urli da stadio, unica cosa da prendere dal calcio. Siamo riconosciuti in tutta italia – conclude Sirci – come tifoseria corretta e numerosissima, con il vostro incitamento i giocatori devono essere pronti a realizzare sempre la migliore azione”.

Questo il roster ufficiale della Sir Safety Conad PerugiaSimone Buti, Centrale; Federico Tosi, Libero; Velizar Chernokozhev, Opposto; Alessandro Franceschini, Centrale; Aaron Russell, Schiacciatore; Ivan Zaytsev, Schiacciatore; Dore Della Lunga, Schiacciatore; Mihajlo Mitic, Alzatore; Alexander Berger, Schiacciatore; Aleksandar Atanasijevic, Opposto; Luciano De Cecco, Alzatore; Andrea Bari, Libero; Emanuele Briarelli, Centrale; Marko Podrascanin, Centrale; Allenatore: Slobodan Kovac; Vice allenatore Carmine Fontana.

Il più intervistato, ‘selfato’, ammirato è stato Ivan Zaytsef, giocatore capace di battere la palla a 126 kh, attuale medaglia d’argento (con Buti e Birarelli) alle Olimpiadi di Rio 2016. “Vengo da una esperienza importante come le Olimpiadi sono carico e convinto che possiamo fare una grande stagione. Ce la metteremo tutta a partire dalla Super Coppa di sabato e domenica”.

“Quello italiano è il campionato più bello del mondo Modena, Piacenza e Verona presentano ottime squadre: quel è la squadra che temete di più?”

“Noi stessi. Siamo una squadra forte ma… Niente sconti, sara’ il campo a dare il verdetto finale”. Al terzo anno con la Sir il regista De Cecco, tipo tosto, con carattere da vendere, chiude affermando: “la rabbia, la grinta, la forza? Vince chi esprime il gioco migliore”. Amen.

Donatella Binaglia

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi