Women’s Fiction Festival: a Matera la scrittura al femminile

matera

L’ultimo ad aver accolto l’invito del Women’s Fiction Festival, che si terrà a Matera dal 23 al 26 settembre, è Enaiatollah Akbariautore con Fabio Geda di Storia di un figlio. Andata e ritorno, (Baldini & Castoldi). Una scelta non casuale considerato il dramma che si sta vivendo in queste ore in AfghanistanA conferma che il Women’s Fiction Festival è una manifestazione dedicata alla scrittura al femminile, ma che prova anche ad immergersi nella realtà che lo circonda affrontando temi di grande attualità sempre attraverso la potente voce della scrittura.

Enaiatollah Akbari si unirà a scrittrici riconosciute a livello nazionale ed internazionale, aspiranti scrittrici con un manoscritto nel cassetto, editor ed agenti letterari alla scoperta di talenti da lanciare nel panorama editoriale italiano e non solo che si sono dati appuntamento a Matera per partecipare alla quindicesima edizione del Women’s Fiction Festival organizzata dall’associazione culturale Matera Letteratura.

Dopo due anni di interruzione, torna a far sentire la sua voce una delle più importanti kermesse letterarie in Italia e unica in Europa per la sua originale formula rivolta a chi scrive ed a chi legge.

Passati circa due anni vissuti dentro la pandemia, e con la luce che si intravede in fondo al tunnel, il Women’s Fiction Festival torna con un tema che vuole ispirare ottimismo e fiducia nel presente e nel futuro grazie alla potente forza dei libri: “Ritrovare la gioia”.

“Scrivere è magia, acqua di vita, al pari di qualsiasi altra attività creativa. Scrivere rende la vita più felice e radiosa. […] È rialzarsi, rimettersi in sesto e passare oltre. Ritrovare la gioia.”

Lasciandosi ispirare dal grande scrittore americano, Stephen King, al WFF, luogo di scoperta di talenti letterari e di promozione della scrittura e della lettura, si vogliono puntare i riflettori sul potere della parola scritta. La scrittura è un’arte, ha il potere di generare nuovi contenuti e format, partorire sistemi segnici e produzioni culturali, nuovi mondi, più creativi, inclusivi e fluidi.

Su carta o su ereader, in audio, trasposte in sceneggiature per la tv o per il cinema, le parole scritte combinate con suoni e immagini in movimento rispondono al bisogno primordiale di raccontare storie.

Al WFF si vuole fare un’immersione nell’acqua della vita, attraversare storie di valore civile, politico, culturale, sentimentale in cui le protagoniste sono eroine inquiete, coraggiose, passionali, guerriere che non smettono mai di lottare per ritrovare la gioia e arricchire l’esistenza dei lettori.

Anche quest’anno diverse le sezioni della WFF: Incontri letterari in città e celebrazione del Premio Letterario “La Baccante”, il WFF tra i banchi di scuola, WFF Book Academy e Borsa del libro.

Il Wff è tutto questo, e molto altro ancora. È il luogo dove sono state scoperte tante scrittrici grazie alla Borsa del libro. Probabilmente il Commissario Lolita Lobosco, da cui è stata tratta una fiction tv, non sarebbe nata se il Women’s Fiction Festival non avesse accolto, all’ultimo istante, la richiesta di iscrizione di Gabriella Genisi, oggi autrice della scuderia di Sonzogno. E così è stato per molti altri talenti come, solo per citarne alcuni da anni ormai in classifica con i loro libri, Giuseppina Torregrossa, Cristina Cassar Scalia Elisabetta Flumeri e Gabriella Giacometti, Flavia Borelli, Simona Morani e altri ancora.

Il premio La Baccante assegnato insieme a Intesa Sanpaolo a Stefania Auci

E anche quest’anno si celebrerà la scrittura al femminile con il premio “La Baccante”. A ricevere questo prestigioso riconoscimento, assegnato insieme al Main Partner Intesa Sanpaolo, sarà Stefania Auci. È un premio alla sua determinazione, al suo talento, alla sua crescita come donna, mamma, insegnante, e come scrittrice che raggiunge il successo attraverso la bravura, la costanza e l’impegno.

Amica del WFF dal 2009, sin dal suo esordio mostra tenacia, forza e vigore trovando nella scrittura la sua ancora di salvezza, il suo ritorno alla gioia. Conosce bene l’arte della narrazione e, con le sue storie, conduce nella vita dei personaggi con abilità e discrezione. Ricostruisce epoche e culture con completezza e rigore, mescola la maestosità dei sentimenti a quella dei luoghi, appassionando i lettori di tutto il mondo.

Il suo è un caso internazionale di successo che dimostra quanto la letteratura italiana sia sempre più donna.

In programma, come sempre, incontri letterari aperti al pubblico con Gabriella Genisi, Vera Gheno, Silvana Kühtz e Andrea Semplici, Chiara Mezzalama, Lisa Ginzburg, Federica Brunini, Violeta Benini, Eliana Di Caro.

E poi ancora le scrittrici e gli scrittori che porteranno le loro voci in alcune scuole nell’ambito del progetto condiviso “Piazza Dante. #Festivalinrete” che unisce quarantaquattro Festival di approfondimento culturale italiani. Sostenuto dal Comitato Nazionale per le celebrazioni dantesche istituito dal Mibact, “Piazza Dante. #Festivalinrete” è una delle più importanti iniziative che nel 2021 rendono omaggio a Dante Alighieri in occasione dei settecento anni dalla morte. Gli allievi sono coinvolti in attività di scrittura, lettura dei testi, interviste agli autori, composizione di temi, recensioni, articoli. Fra gli autori: Annalisa Strada, Bianca Garavelli, Angela Nanetti.

Sempre per le scuole, il WFF, in collaborazione con Stem*Lab del Consorzio Kairos di Torino, favorisce il contatto diretto con gli autori e le autrici di opere dedicate alle discipline Steam (Science, Technology, Engeneering, Art, Mathematics) per scoprire, trasmettere, emozionare, motivare e favorire la crescita e il superamento della povertà educativa.

Fra gli ospiti Stem*Lab: Andrea Minoglio e Laura Fanelli, Milly Barba e Debora Serra, Ale Key, Alessandra Spada.

Torna la Book Academy, a pagamento come La Borsa del libro. Aggiornamento professionale, approfondimento culturale, opportunità di pubblicazione. L’Academy del WFF, con la sua formula unica in Europa, comprende: panel di approfondimento sul mercato editoriale internazionale, MasterClass sulla scrittura, appuntamenti a tu per tu con editor e agenti letterari, consulenze “one to one” con esperti di editoria digitale, traduzione e promozione, brainstorming in lingua inglese per storyteller: romanzieri, sceneggiatori, scrittori di graphic novel e comics.

Saranno presenti Simona Casonato, editor, Mondadori, Laura Cerutti, editor, Feltrinelli, Francesca Lang, editor, Piemme, Antonio Perfido, Ideatore del Convergent Marketing® | Head of Digital The Digital Box SpA, Cristina Prasso, editor, Nord, Maria Paola Romeo, agente letterario, Grandi & Associati.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi