Rivotorto: la Befana scenderà con il parapendio dal Monte Subasio

befana

Non si ferma il programma natalizio della Pro loco di Rivotorto: dopo il grande successo dei mercatini e degli altri appuntamenti organizzati a dicembre, l’attività dell’associazione continua anche a gennaio, nel segno della Befana. Le celebrazioni dell’Epifania prenderanno il via domenica 5 gennaio nel Salone della Pro loco, con la grande festa in programma dalle ore 20:45. Nel corso della serata, oltre alla presentazione del calendario delle attività 2020, andrà in scena “Rivotorto In…canto e Musica”, con l’esibizione delle espressioni musicali di Rivotorto (Coro Le Allegre Note, Coro Parrocchiale, Banda Musicale e altri gruppi musicali e canori emergenti) e la premiazione del concorso presepi bandito dalla Pro loco e rivolto a cittadini e attività della frazione.

Il 6 gennaio dalle ore 8:00 alle ore 20:00, avrà luogo la tradizionale Fiera della Befana, organizzata dalla Pro loco per le vie del paese. Dalle ore 15:00, nella pista polivalente della Pro loco di Rivotorto, la “Befana vien dal cielo”, iniziativa in cui la vecchietta, grazie alla preziosa collaborazione della scuola di volo Alisubasio, scende col parapendio dal Monte Subasio alla frazione e distribuisce la calza ai bambini. Non mancheranno, prima e dopo, giochi e animazioni.

“L’Epifania è la festa dei bambini, e per questo – spiega il direttivo della Pro loco, presieduto da Maria Aristei Belardoni – abbiamo scelto di mettere i più piccoli e le loro famiglie al centro delle nostre iniziative di questo inizio anno. Non solo quelli di Rivotorto e di Assisi, ma anche i tanti bambini e le famiglie che hanno scelto di visitare la città serafica e le zone limitrofe”. Tutte le iniziative sono gratuite, senza necessità di biglietto o di prenotazione.

Nel programma della Befana, non mancano eventi anche per le famiglie, nel segno della preghiera e della spiritualità. Il prossimo 6 gennaio alle ore 17:30, nel Santuario di Rivotorto, si terrà la Messa con il “Bacio del bambino” e l’estrazione dei Santi Protettori. Sempre nel Santuario, negli orari di apertura della chiesa, è visitabile fino al 2 febbraio, e ovviamente anche in questi giorni, il presepe nel Sacro Tugurio, realizzato da volontari. Si tratta di una perfetta ricostruzione di un paesaggio umbro, con i campi e gli alberi e, a fare da sfondo, la Rocca Maggiore di Assisi, il presepe di Rivotorto è un piccolo mondo in miniatura ricostruito con materiali naturali e tanta passione.

Post correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi