Champions League: la Sir esce di scena

champions league sir

Solo una prestazione epocale sarebbe stata sufficiente per permettere alla Sir di rimanere in gara per la Champions League

 

Quello che è successo l’ha detto ai nostri microfoni Ter Horst: “in parte la partita di oggi l’abbiamo persa perdendo 3 a 0 nella prima con Trento”. E’ proprio così. La Sir Safety Conad Perugia perde 3 a 2 la seconda gara per l’ingresso alla finale della Champions dopo essere stata avanti 2 a 0 facendo credere a tutti i tifosi che “si poteva fare”.

I pochi presenti al palazzetto ci avevano creduto, ma ribaltare una partita quasi vinta da Trento era difficile. Nei primi due set la squadra di Gino Sirci ha tenuto sotto i trentini con battute efficaci e un buon libello di attacco, nel terzo arriva la reazione di Trento, nel quarto riprendiamo le redini fino al 18 a 15 per la Sir, poi si spegne la luce (clik). “Pensavamo di poter fare l’impresa perfetta – afferma Sebastian Solè – ma poi nel terzo set Trento ha reagito e mettendoci in difficoltà. Peccato stavamo giocando bene ma siamo calati senza mai riuscire a riprendere la partita”.

Neanche il tempo di smaltire la sconfitta che tra tre giorni si torna a giocare con gara 1 di semifinale playoff contro Monza. La stagione non è certo finita stasera, c’è un altro traguardo  importantissimo da raggiongere con tutte le forze.

C’è uno scudetto da giocare, serve resettare e pensare quest’ultimo obiettivo stagionale che per tutti resta il più importante della stagione. La Sir resta tra le squadre più forti di questo campionato è stata costruita per vincere serve la forza di ogni singolo giocatore per riuscire a costruire il sogno.

Il tabellino

Sir Sicoma Monini Perugia – Itas Trentino 3-2

Parziali: 25-22, 25-17, 23-25, 17-25, 15-6

Sir Sicoma Monini Perugia: Travica 1, Ter Horst 15, Ricci 7, Solè 11, Leon 21, Plotnytskyi 14, Colaci (libero), Zimmermann, Muzaj 5, Vernon-Evans, Russo 3, Piccinelli. N.e.: Atanasijevic, Sossenheimer (libero). All. Heynen, vice all Fontana.

Itas Trentino: Giannelli 2, Nimir 17, Podrascanin 5, Lisinac 8, Micheletto 9, Lucarelli 11, Rossini (libero), Kooy, Sosa Sierra 1, Cortesia, Argenta 2, Sperotto, De Angelis (libero). All. Lorenzetti, vice all. Petrella.

Arbitri: Wojciech Maroszek – Stefano Cesare

Le cifre – Perugia: 24 b.s., 9 ace, 56% ric. pos., 18% ric. prf., 53% att., 12 muri. Trento: 18 b.s., 2 ace, 48% ric. pos., 23% ric. prf., 42% att., 9 muri.

donatella binagliaDonatella Binaglia

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi