Sportello a 4 zampe: boom di visualizzazioni per la nuova Oasi felina

sportello a 4 zampe

Sono state 35mila le persone che hanno visualizzato, in questi giorni, il post e il video pubblicati sulla pagina facebook dallo Sportello a 4 zampe della Provincia di Perugia, relativi al nuovo rifugio per gatti in difficoltà a Mezzavia di Lerchi, nel comune di Città di Castello.

Una storia eccezionale, partita da un sogno, diventata realtà grazie al coraggio e alla sensibilità di Luigi Mario Maggiolini Pescari, un uomo di Città di Castello, che, con passione, cuore ed energia, ha realizzato l’oasi felina.

Tante le condivisioni, i commenti e i like ricevuti, con numeri che dimostrano l’interesse e l’aumento della sensibilità del pubblico nei confronti degli animali, anche grazie alle campagne di comunicazione sviluppate nel territorio provinciale. Dati che confermano come il successo dello Sportello a 4 zampe, anche grazie al social network, sia in continua crescita, e il servizio offerto considerato sempre più un punto di riferimento per chiunque ama gli animali. Non a caso i post pubblicati su facebook ogni giorno possono vantare un’ampia platea e oltre 245mila fan.

Concentrandoci sull’oasi felina, si tratta di una struttura fra le poche esistenti in Italia e la prima in Umbria. Ma chi è il benefattore e quali sono le ragioni del suo gesto? Luigi Mario Maggiolini Pescari è, come detto sopra, un uomo di Città di Castello, molto conosciuto nella comunità locale, con una sua storia personale. Dopo un’infanzia e un’adolescenza molto dure, ha vissuto con la madre, ormai scomparsa. Dopo aver fatto lavori saltuari Mario, è andato in pensione a causa delle sue precarie condizioni di salute ed essendo un grandissimo amante degli animali, in seguito alla morte del suo cane, ha deciso di dare una casa a molti gatti, prendendosene cura amorevolmente con l’aiuto di persone che da sempre lo aiutano nel quotidiano. Ma una mattina del 2014 durante le sue quotidiane passeggiate, Mario è stato investito da un’auto mentre attraversava sulle strisce pedonali. L’urto è stato violentissimo tanto da essere stato sbalzato per oltre 30 metri, e le lesioni riportate sono apparse da subito gravissime tanto da essere ricoverato d’urgenza al Policlinico di Perugia in pericolo di vita. Sottoposto a molteplici interventi dopo un ricovero lungo e dolorosissimo in diverse strutture sanitarie, Mario si è miracolosamente salvato ed è ritornato alla sua vita di sempre, ma “dopo l’incidente, spiega lo stesso benefattore Luigi Mario Maggiolini Pescari, sono stato per tanto tempo costretto in casa, limitato nella mia libertà e solo grazie ai miei numerosi gatti sono riuscito a superare questo momento durissimo. Ho quindi giurato che quando tutto fosse finito avrei fatto qualcosa per questi animali e oggi il mio desiderio si è avverato. L’Oasi felina è per me un sogno che oggi diventa finalmente realtà e non posso che essere felice di aver creato questa struttura per gatti in difficoltà che altrimenti non potrebbero sopravvivere”.

Anche la presidenza della Provincia di Perugia, particolarmente vicina agli amici a quattro zampe, sempre pronta ad interagire con iniziative legate al mondo degli animali e in prima linea nel contrasto dei fenomeni deteriori, come l’abbandono, la violenza o l’uso di bocconi avvelenati, si congratula con il cittadino Luigi Mario Maggiolini Pescari, per il suo atto di grande sensibilità e generosità.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi