Legambiente: Torgiano sul podio dei Comuni ricicloni

comuni ricicloni torgiano

Ancora una volta sul podio dei Comuni Ricicloni c’è Torgiano. Legambiente ha premiato anche quest’anno nell’evento di venerdì 4 febbraio, durante la quinta edizione dell’EcoForum sull’economia circolare in Umbria, fra i comuni tra 5mila e 20mila abitanti Torgiano che fin dal 2010 vanta performance tali da essere considerato un “comune dal buon rifiuto”.

Il dossier umbro, derivato dall’omonimo rapporto nazionale di Legambiente, mira a porre in evidenza le criticità e le virtuosità nella gestione dei rifiuti: annovera Torgiano fra i più e costantemente virtuosi del territorio umbro e nazionale.

Fra gli obiettivi del forum c’è quello di mostrare come il passaggio importante da fare, per minimizzare gli impatti ambientali ed attivare economie virtuose sul ciclo dei rifiuti attraverso la massimizzazione delle buone pratiche di riciclo al fine di costruire un circuito di materie prime seconde che portino ad una fattiva reindustrializzazione.

A tal proposito è stato posto l’accento sulla buona gestione della differenziata del Comune di Torgiano, premiato tra quelli tra quelli tra 5.000 e 20.000 abitanti, servito da Gesenu spa che in questi anni si è occupata di apportare consistenti modifiche migliorative ai servizi già in essere nei vari territori. Il valore medio di raccolta differenziata nell’anno 2020 riferito al comune premiato è stato di 73,62%.

Gli ottimi risultati raggiunti dimostrano la bontà del modello Porta a Porta spinto implementato nel territorio con contenitori esclusivi in possesso delle utenze attuato da Gesenu e allo stesso tempo dimostra come una proficua collaborazione tra l’Amministrazione Comunale ed il gestore, corroborata da un’unità di intenti, porti a notevoli benefici tangibili per la collettività e per l’ambiente stesso.

Benefici che all’inizio del 2020 si sono tradotti con l’adozione da parte del Comune di Torgiano del sistema della tariffazione puntale che misura la quantità di rifiuto secco residuo (indifferenziato), attuando un modello tariffario più equo dell’attuale nel quale viene tenuto in considerazione e premiato con un minor costo il comportamento attento e consapevole dell’utenza.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi