Search

Acquasparta. Di nuovo visitabile Palazzo Cesi, la prestigiosa dimora di Federico

palazzo cesi acquasparta

di Benedetta Tintillini

 

Dopo anni di chiusura torna accessibile al pubblico Palazzo Cesi, la nobile dimora di Federico Cesi detto “Il Linceo”, al centro dell’abitato antico di Acquasparta. Grazie alla riacquistata disponibilità dei suoi spazi da parte del Comune, che ha affidato la gestione ad un gruppo di entusiasti giovani del luogo, il Palazzo presto sarà di nuovo valorizzato e accessibile alle visite. Saranno infatti aperte al pubblico le sale al pian terreno, e quelle del piano nobile.

Costruito nel Seicento sulle rovine di una rocca, il Palazzo dalle linee severe, conosce un periodo di fulgore durante la vita di Federico Cesi, intellettuale, studioso e fondatore dell’Accademia dei Lincei, che qui elesse la sua dimora.

Decori, affreschi che narrano la nobile discendenza della casata, immagini ispirate dalle Metamorfosi di Ovidio o dalle Vite di Plutarco, magnifici soffitti a cassettoni che esaltano gli stemmi di famiglia, accolgono il visitatore lungo una lunga teoria di sale che hanno ospitato, nel 1624, Galileo Galilei, legato a Federico Cesi da una profonda amicizia, tanto che quest’ultimo prese, in alcuni suoi scritti, le difese dell’amico e delle sue teorie eliocentriche.

La profonda cultura di Federico traspira da ogni dettaglio, e la modernissima concezione di una condizione di benessere ed elevazione culturale comune è evidenziata dal motto “Omnibus Idem” ripetuto molte volte all’interno dei fregi che decorano la parte alta delle pareti nelle varie sale, realizzati da Giovan Battista Lombardelli.

Di particolare pregio il soffitto ligneo della Sala del Trono, al piano nobile, dove trionfa, al centro, lo stemma della casata sorretto da due Vittorie alate, ed accanto al cui magnifico caminetto, si narra Federico e Galileo intrattenessero le loro elevate conversazioni.

Austero e possente all’esterno quanto ricco e ricercato al suo interno, Palazzo Cesi è un nuovo gioiello, da ammirare a naso insù, che si unisce a quelli già presenti nel ricchissimo e generoso territorio umbro.

Palazzo Cesi è aperto tutti i giorni tranne il lunedì, per orari ed informazioni: https://www.facebook.com/palazzocesi/

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi