Search

La Mille Miglia premia le eccellenze umbre

eccellenze umbre

Il meglio dell’Umbria trionferà alla prossima Mille Miglia. Grandi eccellenze dei nostri territori infatti saranno protagoniste della cerimonia di premiazione dell’iconica corsa rievocativa che avrà luogo il prossimo 19 Maggio 2018 a Brescia grazie a “L’Umbria attende la Mille Miglia”, la cordata di comuni e realtà culturali ed economiche che hanno promosso un’azione comune di promozione in occasione del passaggio della storica corsa.

La corsa più bella del mondo, nel Paese più bello del mondo, passerà nella nostra regione in occasione della secon da tappa in programma il 17 Maggio ma, come detto, l’Umbria sarà presente lungo i 1800 chilometri del percorso con due equipaggi iscritti, due Ferrari ed il team di Umbria e Cultura ed in occasione della premiazione con dei premi speciali che porteranno alla ribalta quanto di meglio la nostra Regione può offrire.

I “mitici” Fichi Girotti, prodotto originale di Amelia nonché già prodotto ufficiale della Mille Miglia storica, saranno offerti a tutti gli equipaggi in occasione del loro passaggio ad Amelia ed in occasione della premiazione. I fichi essiccati ed aperti vengono riempiti di mandorle tostate, noce, canditi, cacao ed altri ingredienti tenuti segreti, secondo l’originale ricetta del fondatore della ditta e poi vengono pressati dando loro la caratteristica forma di rotelle. Fu il pilota ternano Mario Umberto Borzacchini a portare alla Mille Miglia queste delizie di Amelia che quest’anno torneranno con la loro originale confezione retrò.

La sapiente lavorazione della ceramica, nella quale l’umbria eccelle da sempre, sarà presente grazie ad un pregevole orcio realizzato a Deruta nella fornace più antica del borgo umbro. La ceramica di Deruta è nota in tutto il mondo e la sua storia ha radici antiche che affondano nel Basso Medioevo. Le prime testimonianze risalgono alla fine del XIII secolo e da allora la produzione di ceramiche ha sempre influenzato fortemente l’economia della città e lo fa ancora oggi. Il decoro raffaellesco con il drago stilizzato, simbolo di benevolenza e fortuna, ancora oggi è considerato il classico per eccellenza nella produzione tipica di Deruta.

Lo splendido orcio derutese conterrà un vero e proprio tesoro: l’olio extra vergine di oliva Raio prodotto dal frantoio Italyheart di Amelia. Ricco in polifenoli e dal sapore unico, ottenuto dalla cultivar Raio tipica del territorio amerino, l’olio Raio è ora molto rivalutato grazie alle sue proprietà organolettiche e nutritive, dopo un periodo di oblìo dovuto alla produzione media non importante. Classico esempio dove la qualità compensa largamente la quantità del prodotto. A differenza delle altre tipologie di olivo, che raggiungono il loro apice qualitativo a metà maturazione, il Raio deve essere raccolto quando è completamente maturo: è in questo momento che raggiunge il massimo delle sue qualità organolettiche senza che sia pregiudicato il suo contenuto in polifenoli, le sostanze naturali contenute nell’oliva che tanto beneficio apportano alla nostra salute.

La rete museale umbro laziale, infine, sarà il soggetto di un premio in argento realizzato dalla ditta Brandimarte, che sarà consegnato, anche in questo caso, durante la cerimonia di premiazione il 19 Maggio.

L’Umbria più vera trionferà a Brescia, tra motori e glamour le nostre eccellenze saranno la bandiera dell’Italian style.

Benedetta Tintillini

 

Post correlati

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi