Agraria Unipg: la “micropropagazione” delle piante e #Ivolulivo

ivolulivo

di Benedetta Tintillini

 

Da oggi Umbria e Cultura diventa anche “Umbria e Coltura” e presenta la sua mascotte: Ivo!

Ivo è un piccolissimo ulivo riprodotto presso il Laboratorio di colture in vitro- U.R. “Colture arboree” del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali (DSA3) dell’Università degli Studi di Perugia, dal San Pietro Green Team.

La Facoltà di Agraria, con sede nello splendido complesso monumentale dell’Abbazia di San Pietro a Perugia, fu istituita nel 1896, ed è la perfetta sintesi di quanto, nel suo piccolo, Umbria e Cultura intende rappresentare: il colloquio costante tra le varie forme di cultura che arricchiscono l’Italia e la nostra regione in particolare, al fine di preservare la propria identità distintiva con un occhio al passato, pur se proiettati nel futuro, e “propagandare” (uso il termine utilizzato da Philippe Daverio a Montefalco in occasione di “Enologica 2015) quanto più possibile questi nostri saperi, al il fine di rendere consce quante più persone possibile della nostra unicità, culturale e “colturale”.

Ivo è un piccolo ulivo, immerso in un gel radicante all’interno di una provetta sigillata e sterile, è stato riprodotto, a cura degli studenti e dei loro docenti, come già detto, con la tecnica della “micropropagazione”. Questa tecnica di riproduzione agamica può essere ormai ritenuta “classica” quanto l’innesto o la talea, ed è applicabile a moltissime specie vegetali.

etichetta ivoEssa viene praticata in tutto il mondo in laboratori opportunamente attrezzati, sia presso Enti di ricerca (pubblici o privati) per scopi scientifici, che in vivai commerciali per la riproduzione di piante su vasta scala. Occorre, infatti, disporre di adeguate conoscenze e di strumentazioni e personale specializzati per ottenere plantule caratterizzate da elevata qualità sanitaria (cioè esenti da malattie durante il ciclo di riproduzione, che si svolge in condizioni di sterilità) e che riproducono fedelmente il patrimonio genetico delle piante madri da cui derivano.

Quale miglior simbolo per Umbria e Cultura di un ulivo? Rappresenta in sintesi tutta la nostra cultura, la classica e la contadina, è simbolo di longevità (lo auguro sia al blog che alla pianta), ed è anche indispensabile complemento della nostra cucina e delle nostre tipicità.

Il San Pietro Green Team, all’interno del DSA3, è un gruppo di docenti e tecnici nato per insegnare ben oltre quanto previsto dai piani di studio. E’ ormai assodato che la cultura intesa come insieme di nozioni non è sufficiente a formare buoni cittadini, e si sa che nessun bel concetto è efficace quanto il buon esempio; il San Pietro Green Team si spinge oltre le materie curricolari, insegnando il rispetto per tutto ciò che ci circonda ed il valore di ogni oggetto che può essere riciclato e le buona pratiche che possono essere attuate. E come lo fa? Facendo! Ha realizzato, solo per fare un esempio, panchine, portapenne ed altri oggetti d’uso riciclando il legno dei pellet altrimenti destinato allo smaltimento, e lavora ogni giorno per far sì che dall’Università escano tecnici preparati e cittadini responsabili.

Post correlati

One Thought to “Agraria Unipg: la “micropropagazione” delle piante e #Ivolulivo”

  1. […] Ivolulivo, il piccolo ulivo mascotte e simbolo di Umbria e Cultura, è un piccolo esemplare di Olea Europaea riprodotto con la tecnica della micropropagazione nel laboratorio di cultura In vitro del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell’ Università di Perugia. […]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi