Il Liceo Scientifico Galileo Galilei e la digitalizzazione delle opere d’arte

liceo scientifico galileo galilei

Il Liceo Scientifico Galileo Galilei di Perugia ha aderito con grande motivazione e coerenza, con le proprie finalità formative, all’ opportunità offerta dal Comune di Torgiano, nella figura dell’Assessore alla Cultura e Turismo Elena Falaschi, nell’ambito dei PCTO, ossia i percorsi per il conseguimento di competenze trasversali e per lo sviluppo della capacità di orientarsi nella vita personale e nella realtà sociale e culturale, rivolto ai ragazzi delle scuole superiori. “La collaborazione con il Liceo Galilei, il MACC di Torgiano (Museo d’arte ceramica contemporanea), e le sale espositive di Palazzo Graziani Baglioni che ospitano la mostra dello scultore J. Roca Rey – dichiara l’Assessore Falaschi- ci restituisce un ottimo esempio di best practice nell’alveo dell’ex Alternanza Scuola Lavoro. I Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento (PCTO) coinvolgono ormai un numero sempre crescente di aziende ed enti di settori disparati, in cui gli studenti e le studentesse possono fare un’esperienza di conoscenza del mondo del lavoro. Pochi progetti tuttavia contemplano ancora l’ampio settore dei beni culturali come orizzonte lavorativo per i ragazzi in uscita dalle scuole superiori, per questo abbiamo pensato di metterli in relazione, con l’obiettivo di avvicinare gli studenti alla didattica informale, al metodo di comunicazione scientifica che si basa sul coinvolgimento emotivo, la sperimentazione, l’innovazione e la partecipazione attiva, per veicolare contenuti di arte e storia”.

Nello specifico è stato coinvolto l’indirizzo coding del Liceo Scientifico Galileo Galilei, seguito dal Professore Massimo Fico, che vedrà tradurre il progetto con l’intervento di digitalizzazione delle opere dello scultore J. Roca Rey, in esposizione presso le sale di Palazzo Graziani, a Torgiano, previsto il 14 aprile, grazie anche alla collaborazione con la Fondazione Guglielmo Giordano, della Famiglia Margaritelli, che rappresenta la declinazione culturale dell’azienda di famiglia definita dal brand internazionale “Listone Giordano”.

“Questa con il Comune di Torgiano- sottolinea il Professor Fico- potrà rappresentare un’esperienza preziosa, dove le competenze specifiche di alcuni studenti dell’indirizzo coding incontreranno la progettualità di una delle attività offerte dalla scuola nell’ambito dei PCTO. Tale intervento, che si avvarrà delle elevatissime professionalità della fondazione Guglielmo Giordano, si spera possa fornire un esempio concreto di apertura della scuola al territorio in un’ottica di integrazione delle risorse istituzionali, culturali e sociali dove l’implementazione di nuove forme di promozione dei beni culturali intende sostenere e valorizzare pratiche e strategie didattiche innovative”.

Il coding designa le competenze che riguardano la programmazione informatica e il pensiero computazionale, è una materia fondamentale per le nuove generazioni di studenti per alfabetizzarli ai linguaggi delle tecnologie e dominarle, ed oggista alla base di tutti i “tour virtuali” dei Musei e non solo.

Andrea Margaritelli, Presidente della Fondazione Giordano, terrà la lezione di arte e storia per i ragazzi, prevista per il 14 Aprile, attraverso la digitalizzazione 3D delle opere di J. Roca Rey, e il tour virtuale dello spazio e del Museo d’arte ceramica contemporanea (il MACC). La campagna di rilievi così effettuata, in quella giornata, consentirà, in fase di postproduzione, di generare una larga serie di elaborati 2D e 3D per la rappresentazione dello spazio e la valorizzazione del patrimonio culturale in esso contenuto, tra cui a titolo di esempio: planimetria del pavimento e soffitto, modello tridimensionale dei locali, navigazione immersiva in virtual reality.  “Il futuro della valorizzazione del patrimonio dei beni culturali del nostro paese – sottolinea Andrea Margaritelli – passa necessariamente per le nuove tecnologie, ma soprattutto per la capacità di attrazione verso le nuove generazioni. Questi due fondamentali ingredienti coesistono e trovo siano il vero punto di forza del progetto di formazione “on the job” che il Comune di Torgiano ci ha sottoposto e al quale abbiamo aderito con immediato entusiasmo”. Un ringraziamento speciale da parte di tutta l’Amministrazione Comunale di Torgiano, in particolare nelle figure del Sindaco Eridano Liberti e dell’Ass. alla Cultura e Turismo Elena Falaschi, va al Presidente Andrea Margaritelli e alla Fondazione Guglielmo Giordano per essersi messi al servizio, in forma totalmente gratuita, di questa progettualità e del patrimonio storico, artistico e culturale, che costituiscono la ricchezza di un luogo e della relativa comunità che vi abita.

Il lavoro dei ragazzi, ossia i tour virtuali del MACC e delle sale espositive di Palazzo Graziani con la digitalizzazione delle opere di Roca Rey saranno fruibili, gratuitamemte, a tutti i visitatoti del Museo e della mostra, fino a Settembre 2022.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi