Mostre. Queen pass a Perugia è sold out

queen pass

L’Università per Stranieri di Perugia ancora una volta protagonista della cultura perugina che si vuole affacciare al mondo. Lo scorso 5 giugno le sale dell’ateneo sono state animate da un doppio evento: l’inaugurazione della mostra di MaMo (all’anagrafe Massimiliano Donnari), la “Queen pass”, e la donazione del Rotary Club Perugia al rettore Valerio De Cesaris. Si tratta di una foto d’epoca che ritrae i fondatori del Rotary Club Perugia, secondo per età (1936) a livello nazionale, tra cui il conte Romeo Gallenga Stuart, ex proprietario del palazzo che oggi è la sede dell’Università per Stranieri di Perugia.

La consegna del documento storico è avvenuta da parte di Franco Moriconi, attuale presidente del Rotary Club Perugia ed ex Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, durante una cerimonia molto partecipata che si è tenuta all’aula magna. Tra i relatori Maria Rosi, coordinatrice di tutto l’evento, la consigliera comunale Francesca Vittoria Renda e la critica d’arte Michela Moretti, che a margine ha presentato la mostra, che ha detto: “In un immaginario contemporaneo che si apre sempre di più al ‘derivativo’, tra opere, cinema, serie tv, musica e moda, le opere di MaMo risaltano per la capacità che hanno di intercettare l’essenza di un tempo e un luogo e di restituirci la mitografia serena eppure perturbante di ciò che più intimamente ci appartiene, che si tratti della Regina Elisabetta, cui questa mostra è dedicata, che di E.T. ai grandi occhi del quale, sono consacrate le nostre stagioni più felici. Un linguaggio universale,quindi, che raccoglie in sé il mondo e da questa sede promana verso il mondo, strappandoci un sorriso, mentre scostandoci la maschera dal viso ci racconta, in fondo in maniera estremamente seria, chi siamo”.

“Queen Pass è partita lo scorso gennaio con un’esposizione alla Rocca di Umbertide. E’ un simbolo della pandemia che sta tramontando, speriamo, ed è un filo ironico di tutte le mie opere legate alla figura della Queen e che richiama il famoso green pass, che ha ormai stancato tutto. E poi c’è di bellissimo ‘Upgrade’, ovvero il disinfettante, che era diventato introvabile e costoso ed io l’ho elevato a champagne, a Dom Perignart, che tira fuori solo cose positive, quelle di cui ha bisogno il mondo”, ha spiegato MaMo.

Presente all’iniziativa il pubblico delle grandi occasioni a partire da Guido Barbieri, comandante del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale dell’Umbria, gli assessori comunali Clara Pastorelli e Margherita Scoccia, il presidente del Post, Francesco Gatti, e vari imprenditori perugini.

Terminata la donazione e la presentazione tutti i presenti si sono spostati alla sala Goldoni dove hanno potuto ammirare le opere di MaMo, presenti anche alcuni inediti, e brindare con il vino della Cantina Lungarotti alla Queen più famosa di sempre. Tra le nuove creazioni ci sono quattro pezzi inediti tra cui: 2 James Bond “007” che sono posti ai due lati di “The one”, la regina nera realizzata con una nuova tecnica polimaterica tridimensionale, quasi una scultura attaccata ad un quadro, e la pompa di benzina denominata “La sciabolata”. L’esposizione resterà aperta al pubblico, con ingresso libero, fino al prossimo 10 luglio ed è patrocinata, oltre che dall’Ateneo che la ospita, dalla Regione Umbria e dal Comune di Perugia.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi