Suoni dal Legno: il duo chitarra e arpa “Affinity” chiude l’edizione 2015

affinity duet todi

Affinity Duet

Matilde Verdiana Pinto, arpa

Mario Scirè Chianetta, chitarra classica

Lunedì 10 Agosto 2015, ore 21:15

  Sede della “Società Amici dell’Orto”

    Via Termoli, 2     Todi (PG)

 

Per l’ultimo appuntamento in programma quest’anno, il Festival Suoni dal Legno, curato dai direttori artistici Giulio Castrica ed Emiliano Leonardi, propone un duo composto da arpa e chitarra classica proveniente dalla Sicilia: gli Affinity Duet.

Gli Affinity Duet suonano insieme dal 2007.  Menzionati dalla nota rivista “Guitart”per la loro esibizione al Festival Internazionale della chitarra “Ida Presti”, si esibiscono per Enti e Associazioni Musicali di chiara fama. Sono stati invitati in programmi televisivi e radiofonici tra i quali RTV di Reggio Calabria, TRS di Roma. Inseparabili, vantano diverse collaborazioni con flauto, archi, voce , sassofono. Di fondamentale importanza è stata la pubblicazione del loro disco omonimo “Affinity Duet” dove suonano alcune composizioni in prima mondiale accompagnati magistralmente dall’ “Arcadian String Chamber Orchestra” . Spaziando dalla musica colta a quella spagnola, e dalla contemporanea alla popolare  hanno riscontrato  il consenso di un vasto pubblico oltre che di musicisti e  critici musicali.

Matilde Verdiana Pinto, arpista messinese, ha completato gli studi in Arpa presso il Conservatorio di Musica “A.Corelli” di Messina nel 2000. Si è perfezionata con i maestri: Judith Liber, Lucia Clementi , Lisetta Rossi, Giuseppina Vergine. Ha conseguito il perfezionamento Teorico-Analitico con il massimo dei voti, sotto la guida del M° Mario Musumeci , contribuendo inoltre con un saggio alla stesura dei Quaderni del Conservatorio Corelli di Messina”Analisi e Interpretazione” editi dalla casa editrice Samperi ed una pubblicazione sulla Rivista di Teoria e Pedagogia musicale “ANALISI” edita dalla casa editrice Ricordi. Collabora con diverse orchestre quali l’Orchestra del Teatro Vittorio Emanuele di Messina, l’Orchestra Filarmonica “F. Cilea” di Reggio Calabria, l’Orchestra del Teatro Massimo Bellini di Catania, . Ha inoltre collaborato con l’Orchestra Fiati del Conservatorio di Messina alla registrazione del CD Memories” edita dalla Casa Editrice “Scomegna”. Titolare di cattedra di Arpa presso l’Istituto Comprensivo  “G.Biscari –  N. Martoglio” di Catania , ha conseguito le abilitazioni in strumento musicale e in educazione musicale e il Diploma Accademico di II Livello Indirizzo Tecnologico – Compositivo. I suoi allievi vantano numerosi premi in concorsi Nazionali ed Internazionali.

Mario Scirè Chianetta, chitarrista catanese, ha completato gli studi in Chitarra classica presso l’Istituto Musicale “Vincenzo Bellini” sotto la guida del M° Agatino Scuderi.
Si è perfezionato con artisti di fama internazionale come Linda Calsolaro, Stefano Palamidesi, Marco Pisoni, Teresa Kabàn, Henryk Blazèj Maurizio Colonna, Eliot Fisch, Amanda Cook, Alirio Diaz, Machael Grube, Agatino Scuderi ecc. Ha seguito dei corsi su L’Ornamentazione Musicale Barocca” con il M° Stefano Vezzani e di perfezionamento Jazz col M°Alberto Alibrandi. E’ vincitore di numerosi concorsi nazionali ed internazionali tra i quali: Concorso Musicale Internazionale Magma (1° assoluto), 2°Concorso Nazionale di Musica Amadeus” (1° premio), Concorso Nazionale Musicale “Vanna Spadafora”, “Ida Presti”, Concorso Nazionale “G. Campochiaro”, Concorso Nazionale “Città di Oriolo”, 3° Concorso Europeo di Esecuzione Musicale “Città di Campobello di Licata”,4° Concorso Nazionale Musicainsieme” ecc….Incide per conto della casa discografica “Sotto il Vulcano” il CD “Musiche da Ballo Siciliane” con musiche originali a lui dedicate del M° Antonino Montecassino. Ha registrato in prima mondiale una composizione del compositore milanese M°Alessandro Solbiati per conto della RAI. E ‘docente di chitarra presso la scuola media “G.Mazzini di Valguarnera (Enna).

Saranno eseguite musiche di Granados, Albeniz, Marchelie, Morel, Mafali, Sidney.

Per l’occasione tornerà ad essere fruibile, come per il primo appuntamento del Festival di quest’anno, il giardino della esclusiva sede del circolo “Amici dell’Orto” di Todi.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi