Todi. Al via la nuova stagione di prosa

vincenzo salemme

Il Teatro Comunale di Todi è stata la location scelta per illustrare agli abbonati ed alla stampa la nuova Stagione di Prosa e Danza 2016/2017, presentata martedì 18 ottobre dal Direttore del Teatro Stabile dell’Umbria Franco Ruggieri insieme al Sindaco Carlo Rossini e all’Assessore alla Cultura Andrea Caprini.

Sarà una stagione di prosa di qualità con i grandi nomi della scena italiana: Vincenzo Salemme, Daniele Pecci, Maddalena Crippa, Aterballetto, Fabrizio Bentivoglio, Anna Foglietta, Neri Marcorè e Tullio Solenghi.

Otto gli spettacoli in cartellone, sette per gli abbonati più “Todi is a small town in the center of Italy“ scritto e diretto dall’artista tuderte Livia Ferracchiati (fuori abbonamento). Un’anteprima nazionale, “Una festa esagerata” di e con Vincenzo Salemme, e tre esclusive regionali per Todi: “Amleto” con Daniele Pecci e Maddalena Crippa, lo spettacolo di danza “Bliss” della compagnia Aterballetto e il “Decameron” con Tullio Solenghi. Tre le produzioni del Teatro Stabile dell’Umbria: “L’ora di ricevimento” con Fabrizio Bentivoglio per la regia di Michele Placido, “La pazza della porta accanto”, spettacolo di Alessandro Gassmann con Anna Foglietta, e la rappresentazione di Livia Ferracchiati.

Invariato il costo dei biglietti e degli abbonamenti. Per avvicinare i più giovani al teatro, anche quest’anno è stata rinnovata la formula dell’abbonamento ‘scuola’, che comprende 5 spettacoli, due dei quali a scelta degli studenti che desiderano personalizzare la propria esperienza a teatro.

La stagione si apre sabato 5 novembre con il debutto nazionale di “Una festa esagerata”, la nuova commedia scritta, diretta e interpretata da Vincenzo Salemme, in cui l’attore napoletano racconta in chiave realistica e divertente il lato oscuro e grottesco dell’animo umano. “Lo spettacolo – afferma Salemme – nasce da un’idea che avevo in mente da tempo. Volevo parlare di coloro che vivono nascondendosi dietro lo scudo delle convenzioni, coloro che vivono le relazioni sociali usando il codice dell’ipocrisia come unica strada per la sopravvivenza. Sopravvivenza alle ‘chiacchiere’, alle ‘voci’, ai sussurri pettegoli e sospettosi dei vicini. Spero che questa commedia strappi risate e sproni al dialogo. Un dialogo tra persone. Che si rispettano e, seppure con qualche sforzo, provino a volersi bene”.

Durante la conferenza stampa, il Sindaco Rossini ha ribadito l’ottima collaborazione con il Teatro Stabile dell’Umbria ed ha anche presentato una curiosa e interessante novità: il ritorno a Todi del libretto di sala della serata inaugurale del Teatro Comunale nell’agosto 1876.

La campagna abbonamenti parte il 19 fino al 25 ottobre con la prelazione per gli abbonati della passata stagione, mentre dal 26 al 31 ottobre ci sarà la vendita delle tessere per i nuovi abbonati.

 

 

 

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi