La “violenza di genere” protagonista al Love Film Festival

love film festival

Lo scorso 5 maggio si è tenuto alla Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia, nell’ambito del Love Film Festival, un incontro con donne dello spettacolo il cui tema verteva sulla violenza di genere, tema di forte attualità in questo periodo.

Nel dibattito, moderato dalla giornalista Virginia Camerieri, si sono toccati argomenti come il movimento Me Too, la comunicazione come strumento cruciale per educare ad adottare dei giusti comportamenti, e per sconfiggere ogni sistema che penalizzi il talento e la competenza professionale.
Dal caso Harvey Weinstein fino ad arrivare alla figura dell’impenitente Don Giovanni, dal ruolo dei social quale pericoloso strumento di sopruso al revenge porn, una disamina di fatti dal racconto e dalla visione delle ospiti della serata.

Ne hanno parlato Eleonora Brown, protagonista del film di Vittorio de Sica, “La Ciociara” e altre grandi opere; da poco in televisione con il film “Un amore così grande”. Fania Petrocchi, produttore per Rai fiction di diversi telefilm quali, i più recenti, I Medici, Rocco Schiavone. Raffaella Paleari, giovane attrice teatrale e televisiva. Eleonora Pieroni, arrivata direttamente dagli Stati Uniti, modella, conduttrice e attrice.

Ha presenziato l’evento, nel quale è stato assegnato un premio alla carriera ad Eleonora Brown, il direttore del Love Film Festival, Daniele Corvi.

Un saluto istituzionale è stato portato dalla senatrice Urania Giulia Rosina Papatheu, membro della Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio, nonché su ogni forma di violenza di genere.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi